Storie di rifugiati e della Resistenza alla Fiera del libro per ragazzi

A Bologna "In mezzo al mare" di Mary Beth Leatherdale presenta testimonianze vere di piccoli perseguitati. E più autori raccontano di partigiani, nazisti e ribellioni a giovani lettori

Un dettaglio della copertina di "In mezzo al mare. Storie di giovani rifugiati" (Il Castoro)

Un dettaglio della copertina di "In mezzo al mare. Storie di giovani rifugiati" (Il Castoro)

redazione 1 aprile 2019
Da oggi 1° aprile al 4 Bologna Fiere ospita la Fiera del Libro per Ragazzi (all'inglese Bologna Children’s Book Fair), principale appuntamento dell'editoria per giovani lettori, biblioteche, scuole, case editrici. Tra i 1.400 espositori da un'ottantina di paesi si segnala In mezzo al mare. Storie di giovani rifugiati (Il Castoro, 56 pp. illustrate, € 15,00), della canadese Mary Beth Leatherdale con illustrazioni di Eleanor Shakespeare, per lettori dai 12 anni: raccoglie vite vissute di cinque ragazzi, le loro testimonianze che hanno attraversato il mare per sfuggire a guerre, povertà estrema, la fame, soprusi, persecuzioni. Nel presente e nel passato non troppo lontano.

Storie vere di ragazzi che hanno dovuto attraversare il mare
Mary Beth Leatherdale ha raccolto testimonianze dirette attraverso le Ong, giornalisti, volontari e associazioni. Najeeba è andata via dall’Afghanistan sotto il giogo dei talebani. Mohamed ha lasciato la sua Costa d’Avorio a soli 13 anni, perché il paese era devastato dalla guerra civile. Da ragazzino e dopo vicende da incubo è arrivato in Italia dopo quattro anni da solo e ora, 26enne, qua vive e fa il fotografo. Ruth, ebrea, è scappata dalla Germania nazista. Phu è fuggito dal Vietnam durante la guerra. José ha lasciato la miseria nella Cuba sotto di Castro.

Una scelta importante: il libro è stato tradotto dai ragazzi della biblioteca Ibby di Lampedusa e parte del ricavato sosterrà la biblioteca nell'isola dove i migranti sbarcano. Mary Beth Leatherdale presiede l'associazione Ibby in Canada: presenta il libro domani martedì 2 aprile alla fiera bolognese insieme a Mohamed.

Resistenza in Fiera
Vale la pena di notare che il quotidiano Avvenire, scrivendo della fiera, presta attenzione a titoli che parlano di Resistenza, di fascismo, della seconda guerra mondiale. Nei Ribelli di giugno (Giunti, 208 pp., € 14,00) il curatore e ideatore di giochi Christian Antonini narra di un quattordicenne, Marian, diventato amico del console portoghese Aristides Sousa Mendes che nel 1940 a Bordeaux, nella Francia occupata dai nazisti, prese una decisione coraggiosa: concesse un visto a 30mila francesi in fuga. Il libro è la storia di un'amicizia, del valore del disubbidire: dai 10 anni in su.

L'italiano Nicola Cinquetti ha pubblicato il romanzo Il Giro del ’44 (Bompiani, pp. 208, € 14,00): tesse i fili della narrazione su una famiglia sfollata in campagna dalla città durante l'occupazione nazista, l'incontro di un ragazzo, Martino, con i partigiani mentre sogna un Giro d'Italia con i grandi ciclisti del suo tempo, Gino Bartali e Fausto Coppi. Per lettori tra i 9 e gli 11 anni.

Il libro La libertà per due giovani siriane? Con le combattenti curde