Al via la nuova stagione del Teatro San Carlo con l’Otello di Mario Martone

L’opera verdiana su libretto di Arrigo Boito, tratto dall’omonima tragedia di William Shakespeare, racconterà quello che definiamo oggi femminicidio.

Veduta interna del meraviglioso Teatro San Carlo

Veduta interna del meraviglioso Teatro San Carlo

Redazione 20 novembre 2021
Domenica 21 novembre 2021 alle ore 19:00 lo spettacolo Otello di Giuseppe Verdi, con la regia di Mario Martone e la direzione di Michele Mariotti, aprirà la Stagione d’Opera 2021/2022 del Teatro San Carlo di Napoli. Allo spettacolo d’apertura saranno presenti anche il Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella, il Presidente della Camera dei Deputati Roberto Fico e numerosi ospiti stranieri provenienti da Stati Uniti, Giappone ed Europa.

Nei panni del protagonista Otello si alterneranno i tenori Jonas Kaufmann e Yusif Eyvazov, Desdemona sarà interpretata dal soprano Maria Agresta, Igor Golovatenko sarà Jago. Il direttore d'orchestra napoletano Mariotti è al suo terzo Otello (il primo nel 1982 ai tempi del teatro sperimentale, il secondo nel 2009 a Tokyo in versione tutta veneziana) e si pone l’obiettivo di coinvolgere il pubblico nella riflessione su uno dei temi contemporanei che attualizza la tragedia shakespeariana, il femminicidio: «Il tempo che passa ci rivela che nessun progresso ferma la spinta brutale di troppi uomini nell’aggredire le donne che dicono d’amare».

Saranno presenti anche cento giovani (studenti universitari e studenti dei conservatori) alla prima di Otello, grazie agli imprenditori di "Concerto d’imprese", che sostengono l’avvicinamento dei ragazzi all’opera lirica. Lo spettacolo sarà in scena fino al 14 dicembre 2021, saranno sette in tutto le recite.


Clicca qui per conoscere orari degli spettacoli e prezzi dei biglietti