Top

"Gli inarrestabili" è la nuova serie di libri per ragazzi di Yuval Noah Harari

Quattro volumi illustrati a colori da Ricard Zaplana Ruiz, che raccontano la storia della nostra specie: dalla rivoluzione cognitiva all'hackeraggio degli esseri umani in un futuro non troppo lontano

"Gli inarrestabili" è la nuova serie di libri per ragazzi di Yuval Noah Harari

redazione

24 Marzo 2022 - 18.36


Preroll

Dopo il successo ottenuto con il suo libro “Sapiens. Da animali a dèi. Breve storia dell’umanità” (Bompiani), diventato in poco tempo un bestseller internazionale, e “Homo Deus. Breve storia del futuro”, (Bompiani), lo scrittore israeliano Yuval Noah Harari per la prima volta guarda ai più giovani lettori con la nuova serie di libri intitolata “Gli inarrestabili”. La collezione composta da quattro volumi illustrati a colori da Ricard Zaplana Ruiz è stata presentata in anteprima il 23 marzo alla Children’s Book Fair a Bologna, mentre in libreria sarà disponibile da ottobre, con il primo volume “Come ci siamo presi il mondo”.   

OutStream Desktop
Top right Mobile

Su Ansa la serie è stata recensita come “una storia epica degli esseri umani, dai più creativi ai più distruttivi del pianeta”, attraverso la quale Harari indagherà un diverso aspetto della storia della nostra specie: dalla rivoluzione cognitiva all’hackeraggio degli esseri umani in un futuro non troppo lontano, fino a portarci di fronte a quei quesiti di natura sociale, culturale ma anche esistenziale: “Come siamo arrivati qui? Da dove vengono i pregiudizi, l’odio, il razzismo? Per quanto tempo dobbiamo continuare a portare questo sacco pieno di cose del passato e passarlo alle nuove generazioni?”.

Middle placement Mobile

Certo, è inevitabile pensare alla tragedia dell’Ucraina e a tutti quei bambini che in questi giorni stanno diventando profughi insieme alla loro famiglie. È così che Harari commenta l’orrore della guerra: “Tutto questo è molto doloroso e mostra l’immensa presa che la storia ha sul presente perché che sia in Ucraina, in Afghanistan o in qualunque altro posto, siamo prigionieri di storie inventate da persone morte del passato. Se ci si chiede perché alle ragazze è impedito andare a scuola, non è per una qualche legge naturale, ma per storie inventate centinaia, magari migliaia di anni fa e che ancora oggi dominano la nostra vita”. Poi aggiunge: “Per me imparare la storia non è conoscere il passato, ma esserne liberati: non possiamo cambiare il passato, ma possiamo liberacene per creare un futuro migliore. È difficile, ma come storico questo è il mio lavoro principale ed è stato importante per me scrivere per i bambini perché se qualcuno cambierà il mondo davvero, saranno loro”. 

Dynamic 1

Harari spiega anche che “la storia può essere pericolosissima”; pertanto “Gli inarrestabili’ per i giovani rappresenta una raccolta di grandi storie che hanno come scopo non solo quello di intrattenere e divertire, ma anche di educare e dare strumenti ai giovanissimi per capire fin da piccoli il valore della vita, che ancora oggi non a tutti è visibile.

a cura di L. Salv.

Dynamic 2
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage