Il Lucca Comics torna "a riveder le stelle", in presenza e con nuovi format rock e su Dante

Torna dal vivo dal 29 ottobre al 1 novembre il festival multidisciplinare con novità, ospiti come Pau, Caparezza, i Lacuna Coil e Shade, una dedica speciale al Sommo Poeta

Immagini dal Lucca Comics

Immagini dal Lucca Comics

Redazione 23 settembre 2021

Anche il Lucca Comics torna in presenza da venerdì 29 ottobre a lunedì 1 novembre, dando la possibilità di avere accesso alle oltre 15 location, con aree espositive di vendita e di incontri agli appassionati di fumetti, cinema, musica, animazione e videogiochi. Arriva anche un nuovo format, il Lucca Comics & Games, che dedica questa 55esima edizione a Dante Alighieri per i 700 anni dalla morte.

 

La novità principale è il progetto 'Rock 'n' Comics' che porterà al Lucca Comics & Games personaggi come Pau, frontman dei Negrita (che sarà celebrato anche con una mostra personale delle sue tele), Caparezza, i Lacuna Coil e Shade. Attraverso una serie di interviste performative, spiega una nota, gli artisti dialogheranno su tematiche innescate da immagini del mondo del fumetto e dell'illustrazione legate alla loro storia personale. Un viaggio dialogico accompagnato dalla commistione di generi artistici, come un sottofondo musicale e una live performance fumettistica.

Il motto scelto per questa edizione del festival è "…a riveder le stelle" come omaggio alla Divina Commedia, ma anche per proporsi come luogo della transizione, anche verso il digitale e i temi ambientali, del ritorno di una generazione ai festival culturali, tramite un nuovo modello di conoscenza, confronto e apprendimento sociale.

 

A proporre questa nuova immagine del festival è stato Paolo Barbieri, già autore de 'L'Inferno di Dante illustrato' che commenta "Ho deciso di disegnare una strada sospesa nel cielo che ci conduce verso un Dante che, aprendosi la veste rossa, mostra questa Lucca fantastica che apre i suoi luoghi al festival. Questa strada erbosa, sospesa in mezzo ad altre rocce volanti porta quindi al regno della fantasia, con Lucca intesa come una vera porta dell'Immaginazione che ci introduce nel suo mondo, che a modo mio ho cercato di creare per riprodurre il senso di meraviglia del mito di Dante"