Top

Il Louvre clona i suoi Michelangelo

Il museo parigino ricrea in 3D le sculture dei suoi due “Schiavi” per mandarli in tour e per il merchandising

Il Louvre clona i suoi Michelangelo

redazione

16 Luglio 2018 - 22.24


Preroll

Michelangelo in copia ricostruito in 3D per girare il mondo e per il merchandising. Con uno o più cloni. Il Louvre sta rilevando con strumenti particolari ad altissima definizione e tramite raggi laser i due Schiavi del Buonarroti conservati nel museo parigino, detti “Il morente” e “Il ribelle”: le due sculture in marmo vengono come scannerizzate in ogni singolo dettaglio per essere ricreate con una stampante laser.

OutStream Desktop
Top right Mobile

L’obiettivo del museo, ha scritto il quotidiano Le Figaro, è riprodurre oggetti da vendere e riprodurre le statue stesse per mandarle in tour visto che nessuno, si spera, reputa concepibile prestare o far uscire dal Louvre quelle due sculture in marmo. L’operazione è tecnicamente fattibile quindi. Su quanto sia culturalmente valida o quanto sia giusto mostrare cloni la discussione, come si suol dire, è aperta. Se è possibile per gli Schiavi la Galleria dell’Accademia di Firenze potrà concepire qualcosa di simile per il David?

Middle placement Mobile

 

Dynamic 1

 

 

Dynamic 2
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage