Top

La facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Siena celebra 50 anni della sua storia

“1970-2020 dalla tradizione al futuro”: è l’evento che dà inizio a un fitto programma per festeggiare l’anniversario dell’istituto ricco di grandi nomi. Con gli studiosi e un saluto di Gianna Nannini

La facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Siena celebra 50 anni della sua storia

admin

17 Dicembre 2020 - 11.14


Preroll

di Linda Salvetti

OutStream Desktop
Top right Mobile

Nel dicembre del 1970 nasceva a Siena la facoltà di Lettere, che avrebbe iniziato i propri corsi formalmente nel gennaio del ‘71. Mezzo secolo di una storia che ha segnato con un’impronta innovativa, la cultura, la letteratura e l’area umanistica dell’intero paese. Tanti i personaggi illustri passati da quella che è stata definita “la piccola Oxford italiana”: dallo storico del cinema Lino Miccichè a scrittori come Antonio Tabucchi e Franco Fortini, dagli storici dell’arte Giovanni Previtali e Luciano Bellosi ai critici letterari Romano Luperini, Antonio Prete o a classicisti come Maurizio Bettini. Impossibile, in realtà, ricordare le tante prestigiose figure che hanno percorso e percorrono oggi quei corridoi e hanno insegnato in quelle aule. Quella che sarà raccontata in un anno di iniziative è, in sostanza, un pezzo di storia dell’intellettualità italiana del secondo dopoguerra.

Middle placement Mobile

Per ricordare e insieme trasmettere i motivi che portarono alla nascita della facoltà senese – oggi tradotta in ben tre dipartimenti – da giovedì 17 dicembre comincerà il ciclo di iniziative celebrative dell’anniversario, con un grande evento che verrà trasmesso in diretta web dalle 17.30 sul canale Facebook e Youtube dell’Ateneo. Ad aprire i lavori, dopo la sigla “1970-2020 dalla tradizione al futuro”, sarà la professoressa Gabriella Piccinni, ordinaria di Storia Medievale della facoltà. Seguirà la testimonianza simbolica di Mario de Gregorio, matricola numero 5, uno tra i primi dieci studenti iscritti alla facoltà. Interverranno a seguire, i docenti Riccardo Castellana, Romano Luperini e Maurizio Bettini. Un saluto speciale arriverà da Gianna Nannini, espressione del rock italiano femminile; ma che in questa occasione parlerà da laureata di questa facoltà: si laureò in Antropologia con una tesi “su il rapporto tra corpo e voce”.

Dynamic 1

Il racconto del professor Giovanni Manetti verterà invece, sulla nascita della facoltà di Scienze della Comunicazione seguito dalla testimonianza di Daniela Fatarella, oggi, direttrice generale di Save the Children Italia, e laureatasi in Scienze della Comunicazione. Seguiranno gli interventi dei professori Roberto Venuti, docente ordinario di Letteratura Tedesca e ultimo docente a ricoprire l’incarico di Preside della Facoltà prima dello scioglimento, e Roberto Bartalini, docente ordinario di Storia dell’Arte Medievale, Emanuele Papi, docente ordinario di Archeologia Classica e per la letteratura lo scrittore-critico letterario Antonio Prete. Spetteranno al rettore dell’Ateneo Francesco Frati le conclusioni dell’evento, insieme ai Direttori degli odierni dipartimenti della facoltà di Lettere e Filosofie: Alessandro Innocenti, Scienze Sociali, Politiche e Cognitive, Stefano Moscadelli, Scienze Storiche e dei Beni Culturali e Pierluigi Pellini, Filologia e critica delle letterature antiche e moderne. L’intera iniziativa verrà coordinata da Maurizio Boldrini, docente di Giornalismo e nuovi media.

Clicca qui per il link della diretta youtube

Dynamic 2

Clicca qui per il link della diretta Facebook

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile