Top

I libri come strumento politico: La Feltrinelli lancia la campagna "Leggo.Penso.Voto."

In vista del voto elettorale del 25 settembre, in tutti gli store fisici e online del gruppo Feltrinelli e IBS, saranno presenti letture sull'ambiente, i diritti umani, l'istruzione e l'economia per aiutare gli e-lettori ad essere più consapevoli.

I libri come strumento politico: La Feltrinelli lancia la campagna "Leggo.Penso.Voto."

redazione Modifica articolo

15 Settembre 2022 - 20.34


Preroll

Le elezioni politiche del 25 settembre si avvicinano sempre di più. Lo sanno bene i cittadini, ma ancora meglio le Librerie Feltrinelli che proprio in vista di quella data hanno lanciato la campagna “L’importanza di essere e-lettori. Leggo.Penso.Voto”.

OutStream Desktop
Top right Mobile

In tutte le librerie e negli store online lafeltrinelli.it e IBS.it i libri tornano ad essere “uno strumento fondamentale per decifrare e interpretare le dinamiche e i cambiamenti in corso nella società civile ed esercitare un voto consapevole”. Infatti, “essere e-lettori significa assumere consapevolezza per esercitare al meglio il proprio diritto di voto” spiegano gli organizzatori. E come sempre, il modo più semplice e completo per acquisire consapevolezza è leggere e approfondire proprio le tematiche al centro del dibattito politico.In particolare, le Librerie Feltrinelli analizzano e approfondiscono quattro filoni tematici.

Middle placement Mobile

Sul tema dei Diritti umani e integrazione, si trovano: ‘L’unica persona nera nella stanza (66th&2nd) di Nadeesha Uyangoda, italiana di seconda generazione, giornalista e autrice freelance che dipinge il profilo di un’Italia che respinge ed isola anche i bambini, se ritenuti “diversi”; ‘Stranieri alle porte’ (Laterza) in cui il grande filosofo Zygmunt Bauman ha analizzato i rapporti società europee e crisi migratoria. E ancora titoli come Fratellino (Feltrinelli) di Amets Arzallus Antia- Ibrahima Balde che immerge il lettore nel flusso delle estenuanti traversate del deserto, del traffico dei migranti e della prigionia.

Dynamic 1

Nella sezione Economia e Lavoro sono presenti saggi come ‘Il prezzo del futuro’ (La Nave di Teseo) in cui Alan Friedman; ‘All’inferno e ritorno’ (Feltrinelli Editore) di Carlo Cittadella, che ricostruisce la nostra economia, e titoli di narrativa come ‘Un lavoro perfetto’ (Marsilio) di Tsumura Kikuko, scrittrice emergente del panorama letterario giapponese, vincitrice anche del Premio Akutagawa, che racconta la storia dolorosa di una donna colpita da burn-out. Per Scuola e futuro dei giovani, laFeltrinelli propone la lettura di alcuni saggi come ‘La buona scuola. Cambiare le regole per costruire l’uguaglianza’ (Feltrinelli) in cui Rachele Furfaro propone un nuovo modello di educazione. E ancora ‘Che fine hanno fatto i bambini. Cronache di un Paese che non guarda al futuro’ (Piemme) di Annalisa Cuzzocrea, che aiuta a capire come stiamo mettendo in pericolo il nostro futuro e da dove bisogna ripartire; ‘Non è questo che sognavo da bambina’ (Garzanti) di Sara Canfailla e Jolanda Di Virgilio offre invece uno spunto per capire il mondo dell’istruzione insieme alle sfide per le nuove generazioni.

Nella sezione Ambiente e Sostenibilità tra i titoli consigliati si trovano: ‘Spirito Green’ (Il Mulino) in cui William D. Nordhaus analizza propone azioni necessarie per disegnare nuove istituzioni, leggi e norme etiche e ‘Le sfide della transizione ecologica’ (Piemme) di Edo Ronchi, ambientalista molto quotato in Italia.

Dynamic 2
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile