Top

Vince il puritanesimo: Mapplethorpe censurato e il direttore se ne va

In Portogallo si dimette il responsabile del museo d'arte contemporanea della Fondazione Serralves per foto sadomaso tolte da una mostra

Vince il puritanesimo: Mapplethorpe censurato e il direttore se ne va

redazione Modifica articolo

24 Settembre 2018 - 19.48


Preroll

Le foto di Robert Mapplethorpe restano materia spesso incendiaria. A Porto, in Portogallo, il museo d’arte contemporanea della Fondazione Serralves ha rimosso una ventina di scatti del fotografo statunitense da una mostra e di conseguenza il direttore artistico João Ribas si è dimesso dopo appena otto mesi.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Ribas ha organizzato e curato la mostra “Robert Mapplethorpe: Pictures”. Ma al vernissage del 20 settembre mancavano venti delle 179 foto previste. Erano gli scatti sado-maso nella New York degli anni ’70. Il museo aveva deciso di avvisare del contenuto esplicito delle immagini, e su questo Ribas era concorde, però contesta che sia l’istituzione a decidere, separare o decidere cosa possono vedere e cosa non possono vedere le persone. Ribast ha contestato anche il divieto agli under 18 perciò si è dimesso. E al giornale Pubblico ha dichiarato: “Viviamo in tempi di profonda incertezza politica, con l’emergenza di un populismo di destra, di un ultra nazionalismo, e minacce alle libertà artistica e accademia. La Serralves Foundation ha perso l’occasione di sostenere quei valori che dovrebbero sostenerla come casa della cultura, del pensiero e della libertà, e ha invece scelto di soccombere al puritanesimo morale e al conservatorismo sociale”.

Middle placement Mobile

 

Dynamic 1

 

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile