Top

Frida Kahlo, l'artista al di là del mito e della vita

Al Museo delle culture-Mudec di Milano una retrospettiva con dipinti mai esposti in Italia per dimostrare "la profonda coerenza nell'opera" della pittrice

Frida Kahlo, l'artista al di là del mito e della vita

redazione Modifica articolo

1 Febbraio 2018 - 18.42


Preroll

L’arte di Frida Kahlo (1907 – 1954) non è solo la sua biografia. La pittrice messicana diventata un mito nella cultura occidentale per la vita passionale, tormentata da un incidente devastante, è modello di determinazione e non per niente amata da star come Madonna: è la sua arte ma “oltre il mito” l’oggetto della mostra aperta dal giovedì 1° febbraio al 3 giugno al Mudec-Museo delle Culture di Milano. I dipinti vengono dal Museo Dolores Olmedo di Città del Messico e dalla Jacques and Natasha Gelman Collection, le principali collezioni delle sue opere, e da altri musei con pezzi mai esposti in Italia.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Il Mudec gararantisce che è una mostra diversa rispetto a quelle allestite negli ultimi anni, “anche grazie all’Archivio di Casa Azul (dimora della pittrice a Città del Messico), scoperto nel 2007, oggetto di studi effettuati dal curatore della mostra Diego Sileo”. E la rassegna vuole andare “oltre il mito”, come dice il titolo, il curatore vuole evitare “ricostruzioni forzate, interpretazioni sistematiche o letture biografiche troppo comode, intende andare oltre tale visione semplicistica della relazione tra la vita e l’opera dell’artista messicana, dimostrando che per un’analisi seria e approfondita della sua poetica è necessario spingersi al di là degli angusti limiti di una biografia e andare oltre quel mito consolidato e alimentato dalle mode degli ultimi decenni”.

Middle placement Mobile

Scrive il Mudec: “Dalle indagini realizzate in Messico in prima persona dal curatore sono emersi alcuni temi e tematiche principali – come l’espressione della sofferenza vitale, la ricerca cosciente dell’Io, l’affermazione della “messicanità”, la sua leggendaria forma di resilienza – che permetteranno ai visitatori di percepire la coerenza profonda che esiste, molto più in là delle sue apparenti contraddizioni, nell’opera di Frida Kahlo. Gli stessi temi si rifletteranno nel progetto d’allestimento della mostra, che si svilupperà – secondo un criterio analitico delle opere – attraverso quattro sezioni: Donna, Terra, Politica, Dolore”.

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile