David Bowie: gli eredi vendono il catalogo musicale per oltre 250 milioni di dollari

I diritti del catalogo di canzoni dell'artista sono stati venduti a Warner Chappell Music: centinaia le canzoni, comprese quelle di 'Toy' uscito postumo

David Bowie

David Bowie

Redazione 4 gennaio 2022

Dopo mesi di negoziati, gli eredi di David Bowie hanno venduto alla Warner Chappell Music il catalogo musicale dell'artista britannico, scomparso nel 2016 ,per una cifra che si aggira intorno ai 250 milioni di dollari. 
Lo scorso settembre gli eredi avevano raggiunto un'intesa globale con Warner Music per portare sotto l'ombrello dell'etichetta le registrazioni dal 1968 al 2016 tra cui gli album usciti dopo il 2000 con Sony Music. Un mese dopo il 'Financial Times' aveva appreso che stavano trattando sul catalogo editoriale.

Nell’accordo sono incluse centinaia di canzoni composte nei sessant’anni di carriera e 26 album realizzati in vita da Bowie. Tra queste i successi che hanno segnato la storia del rock da “Space Oddity” a “Rebel Rebel”, da “Changes”“Let’s Dance”, da “Ziggy Stardust” a “Heroes” comprese la collaborazione del 1981 con i Queen per la hit “Under Pressure”, gli album dei Tin Machine, il progetto parallelo di Bowie a cavallo tra gli anni ’80 e ’90, e i brani usciti negli anni in varie colonne sonore. 

L'accordo segna un nuovo successo per Warner Chappell (una sussidiaria di Warner Music) che ha gia' messo le mani sui cataloghi editoriali di Bruno Mars, Cardi B, Quincy Jones e gli eredi di George Michael.

"Tutti noi della Warner Chappell siamo immensamente orgogliosi che gli eredi di David Bowie ci abbiano scelto per essere i custodi di uno dei cataloghi più innovativi, influenti e duraturi nella storia della musica", ha detto il co-presidente e amministratore delegato della WCM Guy Moot ,aggiungendo come "Queste non sono solo canzoni straordinarie, ma pietre miliari che hanno cambiato per sempre il corso della musica moderna".

L'annuncio dell'accordo arriva alla vigilia di quello che sarebbe stato il 75° compleanno del ‘Duca Bianco’. Un appuntamento che sarà anticipato dall'uscita di una edizione deluxe di Toy che include fotografie inedite e mix alternativi.