Al Regio di Torino un concerto di solidarietà per i profughi in Bosnia Erzegovina

L’iniziativa, domani 8 aprile alle 20 in streaming, è stata realizzata con l’Ambasciata d’Italia per raccogliere fondi e sensibilizzare sulla difficile realtà dei migranti nei Balcani

Profughi in Bosnia Erzegovina dal comunicato del Regio di Torino

Profughi in Bosnia Erzegovina dal comunicato del Regio di Torino

Redazione 7 aprile 2021
Per domani, giovedì 8 aprile, alle 20, il Teatro Regio di Torino ha organizzato un concerto di solidarietà per i profughi in Bosnia Erzegovina. L’iniziativa, realizzata grazie alla collaborazione dell’Ambasciata d’Italia in Bosnia Erzgovina, è stata pensata sia per raccogliere fondi a favore della Caritas, della Croce Rossa e dell’Ipsia-Acli che sono impegnate nell’assistenza ai migranti, sia per sensibilizzare tutti i cittadini sulle terribili condizioni in cui versano gli stessi profughi.
 
Il concerto sarà trasmesso gratuitamente in streaming contemporaneamente sul sito del Teatro Regio e su quello dell’Ambasciata d’Italia in Bosnia Erzegovina, oltre che prossimamente su Rai 5 e sulla tv nazionale del paese nel Balcani.
 
Il programma vedrà alternarsi sul podio i maestri Andrea Secchi e Antonello Manacorda, con Stefano Montanari violino solista e al pianoforte Giulio Laguzzi e Jeong Un Kim. I brani di Brahms, Johann Sebastian Bach, Verdi e Beethoven saranno intervallati dagli interventi di Sebastian F. Schwarz.

Clicca qui per vedere il concerto e per tutte le informazioni