Top

Torna la fiera internazionale ‘Bologna Children’s Book Fair’

La 59° edizione si terrà nel capoluogo emiliano romagnolo dal 21 al 24 marzo

Torna la fiera internazionale ‘Bologna Children’s Book Fair’

redazione

21 Marzo 2022 - 15.56


Preroll

La 59° edizione internazionale della ‘Bologna Children’s Book Fair’ che si terrà a Bologna dal 21 al 24 marzo avrà diversi temi attivi, tra i quali la solidarietà al mondo della cultura ucraina, un focus sul continente africano e un omaggio a Sharjah, la città degli Emirati Abiti che è stata la capitale mondiale Unesco del libro negli anni 2019-2020.

OutStream Desktop
Top right Mobile

La manifestazione, organizzata da Bologna Fiere con il supporto del ministero degli Esteri, vedrà la partecipazione di 1061 espositori da 90 Paesi e in programma ci sono 250 eventi e 15 mostre. “È un evento che mette al centro i bambini e i ragazzi con tante occasioni di incontri, laboratori e mostre intorno ai temi del fumetto, dell’illustrazione, della poesia e dell’editoria – ha spiegato Elena Di Gioia, delegata alla Cultura del Comune di Bologna – dare voce all’infanzia e all’adolescenza è ancora più importante dopo questi due anni e aiuterà a riemergere collettivamente dalle ferite che la pandemia ha creato”. Gli organizzatori hanno condannato nuovamente l’invasione dell’Ucraina e hanno preso la decisione di sospendere i contatti con qualsiasi istituzione o agenzia statale russa. Per l’occasione hanno deciso di aprire uno stand dedicato all’editoria ucraina in collaborazione con l’Ukranian Book Institute dove saranno raccolti libri per bambini con le loro traduzioni dagli editori presenti in Fiera.

Middle placement Mobile

“Sarà una grande esposizione perché l’editoria ucraina per ragazzi è eccellente e più volte, nelle edizioni precedenti, ha ottenuto dei premi – ha ricordato Elena Pasoli, responsabile delle esposizioni di Bologna Children’s Book Fair – era doveroso avere la loro presenza”. Il 22 marzo l’autore israeliano Etgar Keret terrà una lectio magistralis dal titolo ‘What stories can you tell in times of war?’, incontro organizzato dalla conferenza dei direttori delle fiere internazionali del libro con l’intento di promuovere i valori della pace.

Dynamic 1

Anche l’editoria africana per l’infanzia avrà uno spazio dedicato con la presenza di illustratori, autori e editori provenienti da diversi Paesi del continente, i quali discuteranno degli investimenti dei vari governi in materia di cultura ma anche a protezione delle lingue in via d’estinzione. Inoltre, dal 18 marzo al 18 aprile ci sarà il festival ‘Boom! Crescere nei libri’ dedicato al fumetto e all’illustrazione per l’infanzia attraversando tutta l’area metropolitana di Bologna con più di 100 incontri e laboratori e 45 mostre dedicate.

Gli ospiti saranno molti. L’israeliano Yuval Harari, autore di Sapiens, sarà presente e annuncerà un nuovo progetto editoriale per ragazzi e ragazze. Sempre dal lato internazionale, l’autore e illustratore francese Benjamin Lacombe con Cecite Malaga (edito da Rizzoli). Tra gli autori italiani ci sarà Marco Mavaldi con il debutto nella narrativa per ragazzi con Chiusi fuori scritto con la moglie Samantha Bruzzone; Francesco D’Adamo in Giuditta e l’orecchio del diavolo (Giunti) racconta la storia di una bambina nella Seconda guerra mondiale. L’attrice e regista Alice Rohrwacher presenterà La buona strada.

Dynamic 2

Una grande protagonista sarà Fiera Beatrice Alemagna che ha illustrato la filastrocca di Gianni Rodari ‘La luna di Kiev’, diventata un album illustrato in tutte le librerie e store online dal 19 aprile per Einaudi Ragazzi. Il ricavato sarà interamente devoluto alla Croce Rossa Italiana per l’emergenza umanitaria. Il 21 marzo, Giornata della Memoria e ricordo delle vittime innocenti di mafia, Alex Corlazzoli presenterà Paolo sono (Giunti) un taccuino immaginario del magistrato Paolo Borsellino. In Fiera anche ‘Book Rebels’ (Salani), nato da un’idea di Luigi Spagnol, l’editore che ha cambiato il mondo dei libri per ragazzi e portato in Italia Harry Potter, morto nel giugno del 2020, insieme allo scrittore Pierdomenico Baccalario che l’ha portata a compimento.

Una grande tendenza è il boom del fumetto e graphic novel per l’infanzia con numerose nuove collane, con una sezione della Fiera interamente dedicata chiamata ‘The Comics Corner’. Tra le novità la collana di Harper Collins con Amici per sempre e Che fine ha fatto la regina? La poesia torna in scena con ‘Le rime alfabete’ (Salani), ventuno filastrocche per imparare a scrivere il mondo di Bruno Tognolini, con illustrazioni di Sara Vivan, ‘A rifare il mondo’ (Bompiani) di Ilaria Rigoli e e ‘Quel che c’è sotto il cielo. Poesie del mondo che è in me’ (Mondadori) da Eugenio Montale a Chandra Livia Candiani, scelte e commentate da Chiara Carminati.

Dynamic 3

L’educazione ambientale ha spostato il focus sulle storie che propongono nuovi modi di considerare il ruolo dell’essere umano sul nostro pianeta. ‘Il giardino delle fiabe’ (Ape Junior) di Cristina D’Avena che ci regala dieci piccole avventure che parlano di rispetto per il pianeta, ma che raccontano anche di amicizia e ‘Il lupo che amava gli alberi’ (Gribaudo) di Orianne Lallemand con illustrazioni di Éléonore Thuillier. Per il centenario di Mario Lodi, nato il 17 febbraio 1922, Editoriale Scienza pubblica ‘Laboratorio minimo con l’acqua’ uno dei titoli della collana ‘Laboratorio Minimo’ diretta dallo scrittore dal 1995 al 2000.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage