Dalla Ballestra a Carofiglio e Veronesi, chi sono i 12 semifinalisti dello Strega

Il comitato del maggior riconoscimento letterario italiano ha scelto: i loro nomi e libri, le case editrici e chi li ha proposti

Le copertine dei dodici finalisti del premio Strega 2020. Fonte: sito del premio Strega

Le copertine dei dodici finalisti del premio Strega 2020. Fonte: sito del premio Strega

redazione 12 marzo 2020
Scatta la corsa dei dodici candidati per il Premio Strega 2020 dai quali scaturirà la cinquina dei finalisti per il principale premio letterario italiano. Ha scelto i libri di narrativa il comitato direttivo riunito in video conferenza su 54 concorrenti proposti dagli Amici della domenica.
Tra i favoriti vengono dati dai critici e giornalisti letterari l’ex dirigente editoriale di Mondadori Ferrari passato sul fronte degli autori (che segna il rientro della Feltrinelli nella competizione), Gianrico Carofiglio e Sandro Veronesi. I pronostici sono spesso fatti per venire smentiti e qua entrano in gioco anche le battaglie editoriali perché lo Strega incide davvero nelle vendite.
Einaudi schiera due autori: Carofiglio appunto e Valeria Parrella. Idem la Bompiani con Silvia Ballestra e Marta Barone.

I libri selezionati come semifinalisti sono i seguenti:
Silvia Ballestra, La nuova stagione (Bompiani), proposto da Loredana Lipperini; Marta Barone, Città sommersa (Bompiani), proposto da Enrico Deaglio;
Jonathan Bazzi, Febbre (Fandango Libri) proposto da Teresa Ciabatti;
Gianrico Carofiglio, La misura del tempo (Einaudi), proposto da Sabino Cassese;
Gian Arturo Ferrari, Ragazzo italiano (Feltrinelli), proposto da Margaret Mazzantini;
Alessio Forgione, Giovanissimi (NN Editore), proposto da Lisa Ginzburg;
Giuseppe Lupo, Breve storia del mio silenzio (Marsilio), proposto da Salvatore Silvano Nigro;
Daniele Mencarelli, Tutto chiede salvezza (Mondadori), proposto da Maria Pia Ammirati;
Valeria Parrella, Almarina (Einaudi), proposto da Nicola Lagioia;
Remo Rapino, Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio (Minimum Fax), proposto da Maria Ida Gaeta;
Sandro Veronesi, Il colibrì (La nave di Teseo), proposto dall'Accademia degli Scrausi;
Gian Mario Villalta, L'apprendista (SEM), proposto da Franco Buffoni.

La giuria comprende 660 voti. Li esprimono 400 Amici della domenica, dei 200 studiosi, traduttori e intellettuali italiani e stranieri selezionati da venti istituti italiani di cultura all'estero, 40 lettori forti scelti da venti librerie indipendenti in tutta Italia, 20 voti collettivi espressi da scuole, università e gruppi di lettura (tra cui quindici circoli costituiti presso le Biblioteche di Roma).

Il 9 giugno la cinquina sarà scelta con una votazione alla Camera di Commercio di Roma nella Sala del Tempio di Adriano a Roma e non alla Fondazione Bellonci per i lavori in corso che la trasformano in casa museo.
La cerimonia finale si terrà il 2 luglio nel Ninfeo del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia e verrà tramessa in diretta su Rai3.

Il Comitato direttivo è formato da Pietro Abate, Valeria Della Valle, Giuseppe D’Avino, Ernesto Ferrero, Alberto Foschini, Paolo Giordano, Helena Janeczek, Melania G. Mazzucco, Gabriele Pedullà, Stefano Petrocchi, Marino Sinibaldi e Giovanni Solimine.