Top

'Dopo il botto', la mostra di Zerocalcare a Milano

Un'iniziativa culturale a cura di Giulia Ferracci, che prenderà il via il prossimo 17 dicembre e proverà a catturare i visitatori attraverso l'esposizione di oltre cinquecento tavole originali del fumettista italiano che riflettono sulla nostra realtà

'Dopo il botto', la mostra di Zerocalcare a Milano
Michele Rech, in arte Zerocalcare

redazione Modifica articolo

30 Novembre 2022 - 19.59


Preroll

Dopo la popolarità riscossa con il suo primo progetto Strappare lungo i bordi e in attesa della seconda serie di animazione Questo mondo non mi renderà cattivo in onda nel 2023, Zerocalcare. Dopo il botto è un’occasione unica nella città della Madonnina per addentrarsi nuovamente nell’arte di Michele Rech.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Un mondo, quello da lui rappresentato, in preda alla crisi globale e al conflitto russo-ucraino, in cui solitudine e distanza dalla realtà sono una caratteristica della vita di tanti, come del resto lo è anche la frammentazione sociale aggravata dalla pandemia; un mondo in cui il potere piega gli ultimi e la politica non riesce a parlare alla gente. Questi sono i temi principali delle tavole originali, dei bozzetti, delle illustrazioni e dei video che, oltre a un’opera site specific, comporranno la mostra.

Middle placement Mobile

L’evento si terrà alla Fabbrica del Vapore di Milano dal 17 dicembre al 23 aprile 2023 ed è stato ideato da Silvia Barbagallo, curato da Giulia Ferracci, prodotto da Arthemisia e realizzato grazie all’impegno di Minimondi Eventi in collaborazione con Piuma.

Dynamic 1

Il visitatore, dunque, attraverserà un percorso che lo proietterà dentro uno scenario urbano e post-apocalittico, in cui, al centro della scena, troverà una strada circondata da palazzi disegnati dall’autore. Da qui il messaggio di Zerocalcare, che invita a riflettere sulla nostra realtà attuale e sull’impegno per la collettività a cui tutti siamo chiamati.

Emergono, lungo lo spazio espositivo, anche altre tematiche già affrontate nelle sue pubblicazioni, come la resistenza del popolo curdo o la protesta dei lavoratori per condizioni di vita più dignitose, oppure le battaglie condotte dalla gente comune per una società più giusta. Non mancheranno quei personaggi a cui il pubblico è più affezionato come il Cinghiale, il Secco e Lady Cocca.

Dynamic 2
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile