Top

Il Jazz italiano per le terre del sisma

Dal 27 agosto al 3 settembre torna il festival musicale dedicato ai territori feriti dal terremoto

Il Jazz italiano per le terre del sisma

redazione

20 Luglio 2022 - 14.01


Preroll

La musica come mezzo per lenire un dolore mai dimenticato: è questo il proposito del “Jazz italiano per le terre del sisma“, che torna con una nuova edizione tra cammini solidali e concerti dal 27 agosto al 3 settembre nelle quattro regioni (Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria) colpite dal terremoto del 2009.

OutStream Desktop
Top right Mobile

A dare il via alla manifestazione il 27 agosto a Camerino sarà il cammino solidale, ovvero una settimana di concerti e trekking con tappe a Fiastra, Ussita, Castelluccio di Norcia, Norcia, Accumoli, Amatrice. Il gran finale all’Aquila il 3 e 4 settembre sarà invece dedicato a Pier Paolo Pasolini e a Charles Mingus, come omaggio al centenario della nascita.

Middle placement Mobile

Il programma vede poi un susseguirsi di concerti di grandi nomi e giovani talenti, incontri, progetti multimediali e laboratori per bambini. Organizzata dalla Federazione Nazionale “Il Jazz Italiano” con il coordinamento dell’associazione Jazz all’Aquila e la direzione artistica affidata a Riccardo Brazzale, Claudio Filippini e Francesco Mariotti, la lunga kermesse musicale coinvolgerà i territori, anche per mantenere alta l’attenzione su luoghi che sono ancora feriti e sostenere la microeconomia locale.

Dynamic 1

Simbolo di apertura, inclusione e coralità, “Il Jazz italiano per le terre del sisma” chiuderà con la due giorni aquilana dal titolo “In molti sogni, la verità che è in noi”, recuperando l’insegnamento di Pasolini e Mingus, entrambi impegnati nella ricerca della verità nei confronti di se stessi e degli altri.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile