Top

È l'estate dei festival: tornano teatri e concerti

Una vera esplosione dopo i difficili anni della pandemia. Gli appuntamenti sono ovunque, sparsi da Nord a Sud. L'intento è di unire la tradizione culturale e musicale del Paese con le bellezze del territorio. Una prima mappa degli eventi.

pubblico

redazione

24 Giugno 2022 - 14.07


Preroll

di Azzurra Arlotto

OutStream Desktop
Top right Mobile

Questa estate l’Italia celebra il ritorno alla normalità e tutti i concerti mancati con una serie di Festival culturali in molte delle città più importanti del Paese. A partecipare saranno migliaia di persone desiderose di divertirsi e pronte a godersi spettacoli teatrali, concerti musicali che andranno dal rock al jazz, saggi di danza e molto altro senza più distanze, in luoghi incantevoli e suggestivi immersi nella bellezza italiana che nei precedenti due anni è stata messa in secondo piano dall’emergenza sanitaria, ma che ora torna a brillare di nuovo.

Middle placement Mobile

Bike-In – Mantova

Dynamic 1

Per il terzo anno consecutivo ritorna a Mantova l’innovativo progetto green della Bike-In Arena, dove si può accedere ai concerti e agli eventi sia a piedi che in bicicletta. Questo mini festival si svolgerà tra il 15 e il 24 luglio alle porte della città dei Gonzaga, presso Campo Canoa, un’area verde che affaccia sul lago inferiore. Si tratta di una delle rassegne europee più innovative di questi ultimi anni, Bike-in è un progetto virtuoso nato nel 2020 prendendo spunto dal concetto di drive-in, ma sostituendo l’automobile con la bicicletta. Si è distinto per aver dato per la prima volta l’opportunità al pubblico di accedere a un’arena dedicata agli spettacoli in sella alle due ruote green. La sua vocazione ecologista non solo incentiva la mobilità sostenibile, ma amplifica l’esperienza emozionante dello spettacolo dal vivo grazie ad una collocazione speciale, immersa nel verde.

Lucca Summer Festival

Dynamic 2

Dal 25 giugno al 24 luglio lo storico festival lucchese tornerà a riempire la città con alcuni dei nomi più importanti delle scene pop e rock internazionali. Questo Festival rappresenta ormai da decenni una delle più frizzanti e vivaci realtà della musica live in Toscana. Nato nel 1998, ha avuto – già dalla sua prima edizione – l’obiettivo di “catturare” i più importanti nomi del panorama musicale a livello mondiale. Dal 1998 ad oggi il numero di concerti in ogni edizione si è moltiplicato e ciò ha portato il Lucca Summer Festival al livello dei grandi eventi internazionali nel mondo della musica. Nel mese di luglio circa 90mila persone raggiungono la città medievale di Lucca per assistere ai vari concerti che si svolgono quasi sempre nelle varie piazze del centro storico della città, come Piazza Napoleone, Piazza San Martino e Piazza dell’Anfiteatro. Hanno calcato i palchi del Lucca Summer Festival band e solisti di valore nazionale ed internazionale come David Bowie, Elton John, Laura Pausini, Giorgia, i Green Day, Ennio Morricone e i Rolling Stones.

Festival dei Due Mondi – Spoleto

Dynamic 3

La programmazione musicale di questo Festival guarda alla relazione tra le due sponde dell’oceano, da qui il nome Due Mondi. Quello di Spoleto rappresenta una novità nel panorama della direzione artistica italiana dal momento che, per la seconda volta, è interamente diretto da una donna: Monique Veaute. La 65esima edizione del Festival dei Due Mondi ospita le migliori esperienze performative a livello internazionale, valorizzando teatri, spazi all’aperto e luoghi non convenzionali, di cui Spoleto offre una concentrazione unica in Italia: più di 60 spettacoli in 17 giorni, patendo da venerdì 24 giugno fino a domenica 10 luglio, e oltre 500 artisti provenienti da 36 Paesi diversi. Per il secondo anno il Festival segue la sua vocazione multidisciplinare e internazionale con una proposta artistica trasversale alle singole arti che si sviluppa intorno a tre linee programmatiche: la musica dei due Mondi, la voce delle donne e i nuovi modi di raccontare la musica. In programma per quest’anno ci sono opere di prosa, spettacoli di danza, mostre e concerti di musica classica e contemporanea. Tra gli ospiti sarà presente la Budapest Festival Orchestra diretta da Iván Fischer e l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia con Antonio Pappano per il concerto finale.

Cantiere Internazionale d’Arte 2022 – Montepulciano

Dynamic 4

Uno dei borghi più affascinanti e originali della Toscana torna a trasformarsi per 15 giorni in una fucina di bellezza grazie al linguaggio universale della musica. Il 47° Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano 2022 presenta un’edizione contemporanea e ambiziosa, diventando sempre più un festival “diffuso” e attento alle nuove generazioni. Dal 16 al 31 luglio saranno 320 gli artisti provenienti da tutto il mondo e 36 gli eventi in programma, con 15 première assolute che si terranno a Montepulciano ma non solo, il Festival coinvolgerà anche le altre città della provincia senese: piazza della Collegiata a Cetona, il castello di Sarteano, la Collegiata di San Martino a Sinalunga, la piazzola dei Soldati a Chianciano Terme, il Santuario ritrovato al Bagno Grande di San Casciano dei Bagni, il borgo medievale di Castelmuzio e la Torrita di Siena. Il programma sarà interessato alla crescita culturale dei giovani e alla valorizzazione della creatività contemporanea, un festival inclusivo e collettivo. Saranno presenti varie orchestre giovanili tra cui quella poliziana nata col Cantiere e l’Orchestra Giovanile del Conservatorio della Svizzera Italiana, l’Orchestra della Toscana e i Dresdner Sinfoniker. Saranno inoltre presenti artisti internazionali come la star del pianismo internazionale Mari Kodama, il primo ballerino di Amburgo Alexandre Ryabko e i direttori d’Orchestra Yuman Ruiz e Marc Niemann.

Be Alternative – Cosenza

Dynamic 5

L’8 luglio, a Cosenza, prende il via la 13esima edizione del Be Alternative Festival, promossa dall’Associazione Be Alternative e punto di riferimento del Sud Italia per i più importanti eventi live open-air dedicati alla scena musicale contemporanea. Un festival generazionale diventato negli anni un appuntamento di calibro nazionale per la musica dal vivo in Calabria e la valorizzazione in chiave turistico-culturale del territorio. Un festival estivo unico che porta alcuni tra i più importanti protagonisti della musica italiana e internazionale, lungo tutto il mese di luglio, a suonare in contesti naturali di assoluto pregio. In programma per domenica 17 luglio c’è un’esperienza unica in collaborazione con Ferrovie della Calabria: a bordo del Treno della Sila, un viaggio da Moccone a San Nicola Silvana Mansio su uno storico treno a vapore degli inizi del secolo scorso, un’esperienza straordinaria che consentirà al pubblico di ammirare alcuni dei più bei paesaggi dell’altopiano silano che si concluderà con il concerto del trio folk svedese Cryinf Day Care Choir, che si terrà prima della ripartenza del treno. Saranno protagonisti per le altre serate i Kings Of Convenience, che porteranno la loro musica sulle rive del Lago Cecita, in Sila, e ancora altri artisti come Ariete che si esibirà nel centro storico di Cosenza.

INDIEGENO FEST- Messina

Torna l’evento itinerante organizzato da Leave Music nel Golfo di Patti. Il festival giunto alla sua ottava edizione annuncia la prima parte di line up, le date da segnare in calendario sono dal 29 luglio al 4 agosto. La grande novità è che quest’anno l’evento sarà di nuovo itinerante, come succedeva negli anni passati, spostandosi tra le spiagge e i luoghi che il golfo di Patti regala. Si tratta di un Festival imperdibile che mira a consolidare l’importanza musicale, culturale e turistica, confermandosi uno dei principali festival del Sud Italia. Il Teatro Greco di Tindari ospiterà un concerto live che si terrà all’alba con Max Gazzè, uno tra i cantautori più apprezzati ed eclettici del panorama italiano. Sulla spiaggia di Patti invece si esibiranno diversi artisti che negli ultimi anni hanno collezionato dischi d’oro e di platino, e nuovi artisti tra i più apprezzati nella scena musicale: Lazza, rapper e pianista dalle punch line affilate, Venerus con il suo urban soul, gli Psicologi, un giovanissimo duo di rapper e producer, Sick Luke producer creativo e visionario, Yuman, reduce da Sanremo 2022, Mara Sattei e molti altri.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile