Piccola profuga Rohingya ritratta dal bengalese Asad vince a Siena

Il Siena International Photo Awards 2018 sceglie "Battle Victim": "La ragazza sembra aggrapparsi disperatamente alla ricerca di un sostegno ad un sottile tronco d’albero"

"Battle Victim" di K M Asad premiato dal Siena International Photo Awards

"Battle Victim" di K M Asad premiato dal Siena International Photo Awards

redazione 31 ottobre 2018

K. M. Asad, bengalese nato a Dhaka nel 1983, ha vinto il quarto Siena International Photo Awards con la foto "Battle Victim": lo scatto ritrae una giovane rifugiata Rohingya appena arrivata in un campo profughi del Bangladesh.
Per i giurati lo scatto “è un esempio perfetto di narrazione visiva e del potere della fotografia nella sua forma di linguaggio universale. L’immagine è stata scattata con estrema attenzione cogliendo, perfettamente a fuoco, il volto della ragazza bagnato di lacrime con la gente sfumata sullo sfondo; un’immagine di una ragazza che sembra aggrapparsi disperatamente, alla ricerca di un sostegno, ad un sottile tronco d’albero”.
Alla manifestazione sono arrivati oltre 48mila scatti. Le opere selezionate sono nella mostra "Beyond the Lens", nella ex distilleria “Lo Stellino”, nuovo spazio dal carattere industriale inaugurato per l'occasione che, fino al 2 dicembre, accoglie 143 immagini di 48 fotografi provenienti da 37 paesi diversi, divise in dieci categorie tematiche.
Nelle singole sezioni del Premio hanno vinto Tariq Zaidi (Miglior autore), Klaus Lenzen (Libero colore), Marcel van Balken (Libero monochrome), Zach Lowry (Viaggi & avventure), David Nam Lip Lee (Persone e volti accattivanti), Francisco Negroni (La bellezza della natura), Amos Nachoum (Animali nel loro ambiente naturale), Fyodor Savintsev (Architettura e spazi urbani), Luis Ajuriaguerra Saiz (Sport in azione), Sina Falker (Schizzi di colore), David Chancellor (Story-telling), Yinzi Pan (Under 20).
Catalogo edizioni Art Photo Travel
Info: www.artphototravel.it