Una campagna digitale per i 150 anni dell'Aida

Si chiama #aida150 ed è promossa dal Ministero della Cultura. L'apice il 17 marzo 2022 con la mostra "Aida figlia di due mondi" al Museo Egizio di Torino.

Aida, scena del trionfo

Aida, scena del trionfo

Redazione 24 dicembre 2021
Prende il nome di #aida150 l’iniziativa indetta dal Ministero della Cultura per celebrare i 150 anni dell’Aida, opera teatrale tra le più apprezzate e famose di Verdi. L’iniziativa raccoglierà allestimenti, scenografie, manifesti e tutti gli altri materiali di scena.

È in occasione del 150º anniversario della prima teatrale dell’Aida, opera drammatica scritta da Giuseppe Verdi e Antonio Ghislanzoni e andata in scena la prima volta il 24 dicembre 1871 presso il Teatro Khediviale dell’Opera del Cairo, che il MiC ha deciso di perseguire una campagna digitale dal titolo #aida150 per celebrare una delle opere più riproposte e apprezzate al mondo. L’iniziativa proseguirà fino all’8 febbraio, data in cui, nel 1872, l’Aida andò in scena per la prima volta in Europa presso la Scala di Milano.

La prima assoluta si svolse di fatto sul palcoscenico del Cairo, ma Verdi né diresse personalmente l’orchestra né enfatizzo lo spettacolo come effettiva première dell’opera. Fu infatti la rappresentazione dell’8 febbraio quella a cui il compositore diede maggiore peso e profuse maggiore impegno, curando personalmente l’allestimento. La campagna, che vedrà il suo apice il 17 marzo 2022 con l’apertura della mostra “Aida figlia di due mondi" al Museo Egizio di Torino, celebrerà entrambi i momenti, conducendo i visitatori in un viaggio che lega Milano al Cairo e mostrando bozzetti di scena, figurini, manifesti pubblicitari e quant’altro. Documenti che si fanno testimoni del processo creativo che hanno portato all’allestimento del capolavoro operistico, svelandone gli aneddoti che hanno legato due città tanto lontane unite da una delle opere più conosciute al mondo.