Giuseppe Tornatore è il regista degli spot sui vaccini contro il Covid

Il regista premio Oscar a “Domenica In”: "Le persone che sono ancora incerte non vanno colpevolizzate ma comprese e aiutate".

Foto tratta dallo spot di sensibilizzazione di Tornatore per il vaccino contro il Covid-19

Foto tratta dallo spot di sensibilizzazione di Tornatore per il vaccino contro il Covid-19

redazione 18 gennaio 2021
Giuseppe Tornatore ha girato spot per il vaccino anti-Covid. Intervistato da Mara Venier a “Domenica In”, il regista premio Oscar ha descritto la sua nuova collaborazione con il Ministero della salute per i nuovi spot sul vaccino anti-Covid. "Arcuri mi ha convocato per chiedermi di realizzare dei piccoli spot per una campagna di sensibilizzazione sulla necessità di vaccinarsi e io ho aderito immediatamente", ha spiegato.
L’iniziativa è stata promossa da Domenico Arcuri, Commissario per l'emergenza coronavirus, anch’egli ospite della trasmissione. 
Gli spot saranno tre per ora, forse seguiti da un quarto. Protagoniste del primo spot sono un'anziana madre e la figlia che si abbracciano, come accade da quando è iniziata l'emergenza in molte case di riposo, divise da un telo di plastica trasparente. Alla madre che le domanda se ha deciso, la donna risponde di avere molti dubbi. "I dubbi aiutano, devi volerti bene", dice l'anziana, mentre il vento solleva il telo di plastica.  
“È bello pensare -dice Arcuri- che la plastica che il maestro Tornatore ha rappresentato come un qualcosa che ci separa e ci permette un abbraccio innaturale possa andar via come in questo pensiero che ci ha voluto regalare” e il regista aggiunge: “L'idea era di evitare la dimensione didascalica, informativa e didattica, puntando sul concetto di trasmettere una riflessione attraverso un clima emotivo”, e ancora “c’è il presagio futuro di una fine a questo terribile anno”. 
La colonna sonora degli spot è stata composta dal pianista Nicola Piovani, anch'egli premio Oscar, che a ottobre ha vissuto sulla sua pelle il dramma del Covid19 con un ricovero di cinque settimane. 
Tornatore con questa campagna “le persone che sono ancora incerte, che dicono di non volersi sottoporre al vaccino, non vanno colpevolizzate ma comprese e aiutate".

Durante la trasmissione è intervenuta l’attrice Gina Lollobrigida che ha annunciato di sottoporsi al vaccino proprio oggi.