La Certosa di Trisulti non sarà dei sovranisti: stop del Consiglio di Stato

"Via Steve Bannon e i sovranisti, il monastero viene restituito ai cittadini", commenta il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti

L'interno della Certosa di Trisulti

L'interno della Certosa di Trisulti

Redazione 17 marzo 2021

Il monastero medievale di 800 anni di Trisulti, nei Monti Ernici in provincia di Frosinone, non diventerà un'accademia sovranista sotto la direzione di Steve Bannon. Lo ha deciso il Consiglio di Stato ritenendo corretta la decisione del ministero dei Beni culturali di annullare la concessione della Certosa all'associazione Dignitatis Humanae Institute.

La Regione collaborerà con il ministro Dario Franceschini "per restituire ai cittadini questo luogo meraviglioso, che vogliamo diventi uno dei simboli della rinascita italiana. Siamo a disposizione - dice il presidente Nicola Zingaretti - per cercare una soluzione attraverso l'uso di fondi europei per far tornare a splendere un simbolo dell'identità e della storia del nostro Paese. La splendida abbazia cistercense potrà essere un luogo propulsore di cultura in cui associazioni locali e collettività avranno la possibilità di valorizzare la propria terra".



Nel 2016 il Mibact avvia una selezione per la concessione della struttura: tra i requisiti del bando vi è la documentata esperienza nella valorizzazione del patrimonio culturale e nella gestione di un immobile culturale, pubblico o privato.

L'associazione Dignitatis Humanae Institute risulta assegnataria, ma in seguito a successivi accertamenti questa assegnazione verrà ritirata dal ministero, ma il Tar prende la posizione opposta, rendendo così la vicenda oggetto di inchieste giornalistiche, denunce, interrogazioni parlamentari e banchi di tribunale da quando i monaci cistercensi l’hanno abbandonata.
Nel 2018 circa 300 persone del posto marciarono dal vicino paese di Collepardo fino all’abbazia come segno di protesta.

Infine, dopo tre anni, i giudici hanno riconosciuto il ruolo fondamentale delle associazioni in quanto portatrici di interesse, cosa che era stata loro negata dal Tar di Latina, con una sentenza definita dai giudici di Palazzo Spada ''errata'' con uno ''scrutinio parziale e limitato''.

"Via Steve Bannon e i sovranisti", commenta il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti.

L'account di Report, trasmissione che si era occupata della questione, invece posta la notizia su Fb: "L'associazione di Steve Bannon verrà sfrattata dalla Certosa di Trisulti".

Nicola Fratoianni, segretario di Sinistra Italiana: "Il seguace di Bannon deve lasciare la splendida abbazia di Trisulti, che non diventerà a questo punto la scuola dei sovranisti de noaltri, che ora al massimo potranno andare in qualche resort di Trump. Vogliamo diventi uno dei simboli della rinascita italiana".

Il paradiso dei teocon nella Certosa di Trisulti. Agli ordini di Steve Bannon