Morta Pina Ragionieri, una vita tra Michelangelo, Casa Buonarroti e ideali civili

Donna di grande energia e iniziative, a Firenze ha lanciato l'ente della dimora di Michelangelo: aveva 92 anni

Pina Ragionieri

Pina Ragionieri

redazione 16 gennaio 2019
A Firenze è morta a 92 anni Pina Ragionieri: ha diretto e poi presieduto Casa Buonarroti, la casa-museo di Michelangelo, che è un'istituzione di studio, ricerche e mostre frequentata da studiosi di tutto il mondo. Era una donna carica di energia, di idee, che parlava schietto, che cercava sempre il dialogo anche con le nuove generazioni, che per la Casa Buonarroti dava l'anima. Aveva avuto la direzione nel 1984, nel 2002 l'ente divenne Fondazione, lo ha diretto fino al 2016 per poi diventarne presidente.
Laureata in filologia moderna italiana, era sempre stata attenta al valore politico della cultura ed era stata esplicitamente comunista al tempo del Pci e poi di sinistra. Suo marito era lo storico Ernesto Ragionieri, docente universitario e membro per anni del Comitato Centrale del Partito Comunista Italiano. Grazie a lei nella dimora-centro studi si sono tenute esposizioni - spartiacque per gli studiosi, e molto apprezzate anche dai visitatori, come quella sulla "pittura di luce" nel primo Rinascimento del compianto storico dell'arte Luciano Bellosi. Non ultimo dettaglio, aveva una grandissima umanità.
"Con Pina Ragionieri ci lascia una delle più attente, appassionate, preparate e significative figure di spicco nel panorama culturale di Firenze. L'ho conosciuta e apprezzata personalmente", ha commentato il sindaco di Firenze Dario Nardella.
"Di lei ho sempre apprezzato la capacità di intrecciare impegno intellettuale e passione politica per la diffusione della cultura", ha dichiarato il presidente della Regione Enrico Rossi. La camera ardente sarà nella casa-museo Buonarroti di via Ghibellina.