Da Fattori a Modigliani e Morandi: alla Gam di Torino una mostra sul pittore Macchiaiolo

Dal 14 ottobre al 20 marzo 2022 l'esposizione sarà aperta al pubblico e avrà anche artisti che hanno guardato all'opera dell'artista toscano

Giovanni Fattori, Le macchiaiole, 1866. Collezione privata. Credito fotografico: Società di Belle Arti

Giovanni Fattori, Le macchiaiole, 1866. Collezione privata. Credito fotografico: Società di Belle Arti

Redazione 13 ottobre 2021

La data di apertura al pubblico della mostra è fissata per domani 14 ottobre: saranno esposte le grandi opere di Giovanni Fattori, uno tra gli artisti protagonisti dell’Ottocento italiano, primo esponente del movimento dei Macchiaioli. L’iniziativa “Capolavori e aperture sul ‘900” è organizzata e sostenuta dalla Gam Torino, Fondazione Torino Musei e da 24 Ore Cultura - Gruppo 24 Ore con l'Istituto Matteucci e il Museo Civico Giovanni Fattori di Livorno. 


L’itinerario delle opere esposte dell’artista livornese vanta tele di grande formato, pregiate tavolette e un assortimento di acqueforti. Il percorso si divide in nove sezioni e ricopre un tempo cronologico che va dal 1854 all’1894, ossia dalla sperimentazione macchiaiola e dalle opere capitali degli anni Sessanta e Settanta per giungere alle tele dell’età adulta.


Due sono le donne curatrici del progetto: Virginia Bertone, conservatrice capo della Gam, e Silvestra Bietoletti, storia dell’arte e specializzata nella pittura toscana dell’Ottocento. Sono state appoggiate dal Comitato scientifico composto da Cristina Acidini, Giuliano Matteucci e Fernando Mazzocca: hanno dato alla luce ad un’esposizione dove si scandiscono, a seconda dei tempi e delle tematiche, le opere di Fattori, il cui operato artistico era già nell’Ottocento affine ai gusti dei torinesi. A testimoniare questa intesa la sua presenza sia alle mostre presenti nella città così come alle manifestazioni annuali della Società Promotrice di Belle Arti di Torino sia alle Esposizioni Nazionali (dalla primavera del 1863 e fino al 1902).

A conclusione del percorso si trovano alcune opere di rilievo degli studenti di Fattori e di artisti che hanno subito l’influenza della sua tecnica pittorica, come Plinio Nomellini, Oscar Ghiglia, Amedeo Modigliani, Lorenzo Viani, Carlo Carrà, Giorgio Morandi. Ad impreziosire la mostra un video suggestivo che narra dei luoghi, delle azioni umane e delle relazioni artistiche che hanno caratterizzato la vita del maestro: il racconto è guidato dallo stesso Fattori, grazie alle parole ricavate dalle lettere e dai documenti.



Clicca qui per ulteriori informazioni sulla mostra