La fiction è l'asse portante dei palinsesti: lo dicono i dati

Secondo Studio Frasi, nell'ultima stagione, dal 1° ottobre 2020 al 25 aprile 2021, la fiction ha occupato il 30 % del'offerta complessiva delle reti generaliste in prima serata. In testa Montalbano su Rai1

Fiction

Fiction

Redazione 6 maggio 2021
La fiction è la regina dei palinsesti e si conferma un punto di forza dell’industria audovisiva in Italia: nell’ultima stagione, dal 1 ottobre 2020 al 25 aprile 2021, ha occupato il 30% dell’offerta complessiva delle reti generaliste in prima serata, producendo ascolti importanti in particolare su Rai1 E’ questo il quadro che si rileva dal recente ricerca condotta dallo Studio Frasi.

Nel giorno medio, sono soprattutto Italia 1 e Rete4 a riempire i palinsesti di fiction, con programmi per lo più prodotti all’estero: il maggior di numero di ore spetta alla serie statunitense “CSI” per Italia1, mentre per Rete4 spetta alla soap opera tedesca “Tempesta d’amore”; per Canale 5 in testa c’è la telenovela spagnola “Una vita”. Per le reti Rai: su Rai1 è il “Paradiso delle signore”, su Rai2 “NCIS” e su Rai3 la soap italiana “Un posto al sole”. La media d’ascolto più alta per l’offerta di fiction è di Rai1 con 3,4 milioni di spettatori, superiore all’ascolto medio di rete, pari a 2 milioni di spettatori, e che in ogni caso si conferma la più seguita – come viene segnalato dallo Studio Frasi. I dati Auditel sugli ascolti mostrano la prevalenza di Rai1, che con la fiction di prime time realizza un ascolto medio di 4,9 milioni per uno share del 19,9%; Canale 5 registra una quota di 2,6 milioni pari al 10.7% di share; seguono Italia1 con 1,4 milioni, Rai2 con 1,2 milioni e Rai3 con 1,1milioni di spettatori.

La fiction di Rai1 è prodotta in Italia, anche se in taluni casi presenta qualche coproduzione straniera, come per la miniserie evento Leonardo, realizzata in collaborazione con i servizi pubblici francese e tedesco. In generale, la fiction più vista e a cui il pubblico sembra essere più affezionato è “Il Commissario Montalbano”, che ha registrato un’audience pari a 9 milioni di persone con l'episodio in prima visione “Il metodo Catalanotti”. Seguono vari episodi di “Doc nelle tue mani”, “Lolita Lo Bosco” e la miniserie “Leonardo”.

Infine, ma non per importanza, viene segnalato come la fiction di Rai1 guidi anche la classifica delle interazioni social (in particolare di Facebook, Instagram, Twitter, YouTube). Secondo le voci Talkwalker attribuibili alla fiction ("Serie, Comedy, Drama e Doc & Special interests") al top c'è “Che Dio ci aiuti” con 3,6 milioni di interazioni complessive, prodotte per il 64,6% su Instagram. Segue “Doc nelle tue mani”, con 2,6 milioni di interazioni, il 61% su Instagram: la serie con Luca Argentero, ispirata a una storia vera, ha collezionato anche il maggior numero di like su Facebook, 617mila. Al terzo posto infine segue una coproduzione Italia-Usa, “We Are Who We Are”, la miniserie diretta da Luca Guadagnino, prodotta e distribuita da Hbo e in onda su Sky Atlantic, con 2,3 milioni di interazioni.