Su Sky la nuova serie thriller “Baghdad Central”, dell’Iraq post Hussein

I sei episodi firmati da Stephen Butchard disponibili da stasera su Sky Atlentic e Now tv

Waleed Zuaiter nella serie "Baghdad Central"

Waleed Zuaiter nella serie "Baghdad Central"

redazione 18 gennaio 2021
Stasera, 18 gennaio, disponibile su Sky e Now tv la nuova serie thriller “Baghdad Central”, prodotta da Euston Films, firmata da Stephen Butchard (“House Of Saddam” e “The Last Kindgom”) e diretta da Alice Troughton. La trama si basa sull’omonimo romanzo scritto nel 2014 da Elliott Colla, ed è suddivisa in sei episodi ricchi di colpi di scena: "un drama emozionante" secondo il Guardian, mentre per il Wall Street Journal è "impossibile interromperne la visione". 

Baghdad (Iraq), 2003. La coalizione anglo-americana occupa la città in seguito alla deposizione del regime di Saddam Hussein e cerca di mettere in sicurezza la regione, ora dominata dal caos, dal crimine e dalla paranoia dovuti al vuoto di potere. 

La miniserie segue la storia di Muhsin al-Khafaji (Waleed Zuaiter), ex poliziotto che combatte quotidianamente per mantenere al sicuro sé stesso e la sua secondogenita Mrouj (July Namir), gravemente malata. Quando vede misteriosamente scomparire sua figlia Sawsan (Leem Lubany), studentessa e traduttrice per conto delle forze americane, sarà costretto a intraprendere una disperata ricerca per trovarla. 
Sospettato di essere membro delle milizie, viene arrestato e torturato dagli americani.
Lo aiuterà l'incontro con un ex ufficiale di polizia britannico, Frank Temple - interpretato da Bertie Carvel (Les Misérables) - che lo recluta per lavorare con lui nella Green Zone. 
Nei panni del capitano della polizia militare americana John Parodi Corey Stoll (House of Cards, Billions). Completano il cast Clara Koury (Homeland), nei panni della professoressa Zubeida Rashid e Neil Maskell (Utopia) nel ruolo di Douglas Evans.