"La musica che gira intorno", Fiorella Mannoia torna in tv con due serate e tanti ospiti

Nella serata di domani e in quella del 22 la Mannoia presenterà una collezione di pezzi unici, duettando con artisti del calibro di Baglioni, Bocelli, Ligabue e, per la prima volta, Giorgia

Fiorella Mannoia

Fiorella Mannoia

Redazione 14 gennaio 2021

di Alessia de Antoniis


Fiorella Mannoia fa il suo ritorno in tv con un nuovo programma che celebra la musica e il suo valore nella vita di tutti noi: domani, venerdì 15 gennaio, e il 22 gennaio, sarà protagonista della prima serata del venerdì su Rai 1 con “La musica che gira intorno”, in onda dalle 21.25.


In ogni serata saranno presenti personaggi del mondo musicale, del cinema, del teatro e della tv. Ospiti eccezionali della prima puntata sono: Claudio Baglioni, Alessandro Siani, Francesco De Gregori, Antonello Venditti, Giorgio Panariello, Marco Mengoni, Marco Giallini, Giorgia, Edoardo Leo, Andrea Bocelli, Sabrina Impacciatore, Achille Lauro, Gigi D'Alessio, Ambra Angiolini, Samuele Bersani, Flavio Insinna e Luciano Ligabue.


In conferenza stampa, il ritorno di Fiorella Mannoia in televisione è stato presentato direttamente dal direttore di Rai 1, Stefano Coletta. “Ho sempre seguito Fiorella per la forza della sua testualità – ha raccontato Coletta – E' un'artista che unisce al coraggio una grande gentilezza, una donna forte che ha condotto molte battaglie, che non si è mai tirata indietro, che prende posizione, che reagisce all'ingiustizia con grande eleganza. Quando sono arrivato a Rai 1 – ha proseguito Coletta - uno dei miei obiettivi è stato quello di tornare a fare servizio pubblico in Rai e Fiorella incarna il servizio pubblico. In pieno lockdown ha preso sulle spalle il peso del mondo della musica, denunciando la situazione disperante che ha lasciato a casa tutte le persone invisibili del mondo dello spettacolo. Ringrazio Fiorella per aver accettato il mio invito. In queste due serate avremo una ricchezza di artisti che solo a Sanremo si possono vedere e che Fiorella riunirà con la sua eleganza. Come direttore sono orgoglioso di questa produzione, una prova d'autore di grande forza che il servizio pubblico non deve dimenticare. Non mi piacciono gli spettacoli trash e finché resterò qui, non li farò mai”.


Nelle due serate, Fiorella presenterà una collezione di pezzi unici, interpretando duetti con artisti del calibro di Baglioni, Bocelli, Ligabue e,per la prima volta, con Giorgia,testimoniando come la musica riesce ancora, in televisione, a creare eventi straordinari."La Musica che gira intorno" è uno show che non ha precedenti, che racconta la presenza della musica nelle nostre vite come colonna sonora di momenti belli e brutti.


In conferenza stampa, Fiorella Mannoia, sincera, coinvolgente ed empatica, ha raccontato che quando si rivede a Sanremo sorride “come quando ritrovi le vecchie foto dentro un cassetto e ti suscitano tenerezza”; o di quando la Rai le affidò un programma di sabato sera, Un, due, tre...Fiorella!,  e il suo pensiero andò a Mina. “Visto il titolo del programma, La musica che gira intorno, – continua la Mannoia - ho provato a chiedere a Ivano Fossati se voleva partecipare, ma ha detto che stava bene a casa”. Fiorella non ha né smentito né confermato le voci su una possibile presenza di Amadeus alla trasmissione. Silenzio anche su una sua eventuale partecipazione all'imminente festival di Sanremo. Unica anticipazione che le è sfuggita, il ritorno del grande Zucchero Sugar Fornaciari, con cui duetterà nel corso della seconda puntata.


Lo show non ospiterà solo cantanti, ma anche attori, con monologhi che toccheranno vari temi, alcuni di attualità. “Riguardo i fatti in America – ha risposto Fiorella ad alcuni giornalisti -  siamo rimasti basiti per ciò che è successo. Riguardo la censura, ci sono delle regole che vanno rispettate. Io sono contro la censura ma se entri in una casa con delle regole, vanno rispettate. Se c’è una diffusione di fake news che mette in pericolo la stabilità di un Paese o esternazioni di odio, è giusto prendere delle decisioni o denunciare”.


Se durante la conferenza Fiorella non si è sbilanciata con le anticipazioni, ha però  espresso un desiderio: “Ringrazio Michele Placido per avermi dato la possibilità di fare il film 7 Minuti. Mi piacerebbe tornare a recitare ma non mi chiamano! Invito i registi a chiamarmi, non mi dispiacerebbe. Ne sarei ben felice”.