A cent'anni dalla nascita di Leonardo Sciascia, Racalmuto lo celebra

Lo scrittore verrà ricordato dalla Fondazione Sciascia a partire dal giorno 8. Tavole rotonde, dirette web, documentari e mostre per omaggiare il grande intellettuale siciliano

Leonardo Sciascia

Leonardo Sciascia

Redazione 5 gennaio 2021

di Manuela Ballo


Cento anni fa, esattamente l'8 gennaio, nasceva Leonardo Sciascia, uno dei più fecondi scrittori del secondo Novecento Italiano. Un "pezzo raro della cultura europea": un intellettuale e, insieme, un formidabile artista" per dirla con le parole di Pietrangelo Buttafuoco.  Tante manifestazioni si terranno nella sua terra d'origine, la Sicilia, e l'intero mondo della letteratura e della cultura farà così di nuovo i conti con una delle personalità artistiche dalla rilevantissima vena narrativa e anche con le mille sfaccettature dell'intellettuale impegnato nella scena pubblica e politica nazionale da sempre critico verso il potere nelle sue molteplici forme.

E' la "Fondazione Leonardo Sciascia" a promuovere, naturalmente online, la prima delle tante manifestazioni organizzate in quest’annata a lui dedicata. Proprio nel giorno della sua nascita, l'8 gennaio appunto, sarà tramessa in diretta dalle 19, sui canali facebook e youtube della Fondazione, una tavola rotonda alla quale partecipano alcuni degli studiosi che più si sono occupati dell'opera di Sciascia: Antonio Di Grado, direttore letterario della Fondazione, Matteo Collura, autore della prima biografia dello scrittore, Il maestro di Regalpetra, Valter Vecellio, Luis Luque Toro, Camilla Maria Cederna, Nino De Vita, Lavinia Spalanca, Ettore Catalano, Rosario Castelli e Paolo Squillacioti, che ha curato per l’Adelphi la riedizione delle opere complete di Sciascia. La diretta sarà introdotta da Vincenzo Maniglia ed Enzo Sardo, rispettivamente sindaco e assessore alla cultura del comune di Racalmuto, e dal regista Fabrizio Catalano, coordinatore delle iniziative per il centenario sciasciano.


Sarà questa l'occasione durante la quale sarà inaugurato un monumento commemorativo, molto voluto dal comune di Racalmuto e realizzato da Francesco Puma. Sarà l'assessore regionale alla cultura, Alberto Samonà, a tagliare il nastro e a presentare la cartella che la "Fondazione Sciascia" ha realizzato in collaborazione con la Pinacoteca Alberto Martini, contenente un'acquaforte, Le tre sirene, opera del grande artista di Oderzo, uno dei precursori del Surrealismo e nella cartella, un prezioso testo di Leonardo Sciascia.


Alcune importanti mostre fanno da corona ai dibattiti e ai confronti. La prima, già allestita e inaugurata lo scorso settembre dal Presidente della Camera Roberto Fico, raccoglie numerosi scatti inediti di Sciascia. La seconda, che si aprirà nei prossimi mesi, mostrerà le foto di scena realizzate da Enrico Appetito sul set del film "Il giorno della civetta". Questa seconda mostra si tramuterà in sorta di esposizione itinerante, con foto e gigantografie distribuite su tutto il territorio di Racalmuto. La Cineteca Nazionale, d'altra parte, ha già messo in cantiere il restauro del film diretto da Damiano Damiani nel 1968.  
Un'altra mostra, virtuale questa volta, è realizzata in collaborazione con l'associazione "Past/notPast" di Parigi e recupererà le opere d'arte citate da Sciascia nei suoi romani e nei suoi saggi, generando un percorso che svelerà anche alcune insospettate passioni dello scrittore per il Simbolismo, l'Art Nouveau e il Surrealismo.


La Fondazione Sciascia, per l'occasione, darà nuova vita al sito internet e alle pagine facebook, instagram e youtube. Lo farà attraverso alcuni appuntamenti costanti, iniziando con "3 minuti con Leonardo Sciascia", una rubrica in cui artisti e intellettuali, italiani e non, racconteranno il loro rapporto con l'autore di Racalmuto. La protagonista della prima puntata sarà Nuntawan Chanprasert, traduttrice in thailandese di "Una storia semplice" e "Il giorno della civetta". Sarà, questo centenario, anche l'occasione di vedere numerose e nuove pubblicazioni dedicate all'opera dello scrittore. Tra queste, "Il tenace concetto" (Rogas Edizioni), scritto a sei mani da Fabrizio Catalano, Alfonso Amendola ed Ercole Giap Parini; un lavoro che rilegge l'attualità alla luce della lezione etica di Sciascia. Sarà interessante leggere una riflessione che si spinge oltre il già detto e che aprirà, sicuramente, nuovi fronti di discussione.

Il sito della Fondazione Leonardo Sciascia