Sanremo: a palazzo “Borea d’Olmo” nascerà il museo della canzone italiana

Sarà tecnologico, multimediale, multisensoriale, aperto all’attualità e in continua evoluzione. I lavori prenderanno il via dal 2021

Il palazzo Borea d'Olmo a Sanremo

Il palazzo Borea d'Olmo a Sanremo

Redazione 31 dicembre 2020

Nella giornata di ieri, 30 dicembre, è stata approvata la convenzione che permetterà la creazione del museo della canzone italiana nella cittadina di Sanremo. Ad affermarlo è stato il Sindaco Alberto Biancheri, dopo che la giunta ha approvato lo schema di convenzione tra il Comune, la società "Villaggio Globale International S.r.l." e lo studio "Calvi Ceschia Viganò architetti associati".


Il sindaco e i promotori stavano lavorando al progetto da ben due anni, ma la notizia è stata diffusa soltanto nella giornata di ieri perché non volevano alimentare false aspettative prima che la convenzione venisse approvata. Così è stato, l'accordo adesso c’è, ed il percorso che porterà alla costruzione del museo della canzone italiana prenderà il via con l’anno nuovo.


Verrà situato nel cuore della città, precisamente all’ interno del palazzo “Borea d’Olmo”, ed è stato presentato come un museo tecnologico, multimediale e multisensoriale, aperto all’attualità e quindi in continua evoluzione.