A Napoli il sud ritrova la sua "città del libro"

Dal 24 al 27 maggio la manifestazione vuole restituire voce e vitalità agli autori e all’editoria meridionale

Napoli, il complesso monumentale di San Domenico Maggiore

Napoli, il complesso monumentale di San Domenico Maggiore

redazione 23 maggio 2018

Fino a nove anni fa Napoli aveva un suo salone del libro e dell’editoria: “Galassia
Gutenberg”. Era di buon livello e molti ancora rimpiangono il fatto che il sud non abbia avuto un appuntamento sull'editoria di rilevanza nazionale. Va quindi salutata con un benvenuto e un incoraggiamento “La città del libro” che si tiene nel complesso monumentale di San Domenico Maggiore nel capoluogo campano dal 24 al 27 maggio 2018 con autori, presentazioni, dibattiti, incontri, laboratori didattici e visite guidate per conoscere la metropoli attraverso i percorsi letterari.
Per gli organizzatori, l’associazione no-profit Comitato [email protected], la manifestazione “è il nuovo capitolo di una eterna storia d’amore che si basa sul sentimento comune degli appassionati di letteratura del Mezzogiorno e non solo. Un amore mai realmente assopito, ma che necessita di un fuoco nuovo che possa farlo ribollire ancora”. La direzione è affidata a Francesco Durante con Maurizio De Giovanni. Ingresso a 4 euro ma con riduzioni e offerte.