Notte europea dei Musei: dalle raccolte statali alle Gallerie d’Italia d'Intesa San Paolo

Sabato 3 luglio molte strutture parteciperanno su tutto il territorio nazionale. Michele Coppola del gruppo bancario: “Necessità di tornare a vivere la bellezza dell'arte”

Musei civici di Venezia

Musei civici di Venezia

redazione 2 luglio 2021
Sabato 3 luglio si terrà la diciassettesima edizione della "Notte europea dei Musei", iniziativa ideata dal Ministero della Cultura francese e patrocinata dall’Unesco, dal Consiglio d’Europa e dall’Icom (International Council of Museums) 
che prevede l’apertura straordinaria serale di musei e luoghi della cultura sul territorio europeo al costo simbolico di 1 euro. In Italia coordina l'iniziativa il Ministero della Cultura.

Clicca qui per vedere la lista dei musei statali aperti per la “Notte europea dei Musei"

Tra i musei italiani che aderiranno all’iniziativa, le Gallerie d'Italia di Intesa Sanpaolo a Milano, a Vicenza e a Napoli. Proprio Michele Coppola, direttore esecutivo Arte, Cultura e Beni Storici Intesa Sanpaolo, ha dato l’annuncio: “Le nostre Gallerie d'Italia partecipano con piacere all'apertura straordinaria insieme ai musei d'Europa, per ribadire la centralità dei luoghi della cultura e la necessità di tornare a vivere la bellezza dell'arte".
A Milano, nella sede di piazza Scala, sarà visitabile la mostra temporanea "Painting is back. Anni Ottanta, la pittura in Italia". A Napoli, a Palazzo Zevallos Stigliano, i visitatori avranno accesso alle collezioni permanenti e alla mostra temporanea “Los Angeles. (State of Mind)”, mentre Vicenza, presso Palazzo Leoni Montanari, propone "Vedere l'invisibile", nuovo allestimento dedicato all’arte russa e alle opere dell'artista Valery Koshlyakov. 

Tra i musei nel territorio toscano resteranno aperti la Galleria dell’Accademia (Firenze), i Musei Nazionali lucchesi (Lucca), la Chiesa di Santa Maria delle Nevi (Siena), il Museo nazionale etrusco e necropoli di Chiusi e molti altri.