La Biblioteca Sormani ripropone online i grandi classici fuori catalogo

Stefano Parisi, il direttore della biblioteca, commenta che è un’iniziativa di editoria civica, che non ha alcun scopo di lucro: i libri oggi introvabili, sono resi disponibili in formato digitale e sono scaricabili gratuitamente

Libri cartacei e libri digitali

Libri cartacei e libri digitali

redazione 1 novembre 2020
La Biblioteca Sormani di Milano ha deciso di rendere disponibili  gratuitamente sul proprio sito, in formato digitale, tutti i grandi classici dimenticati, che da molti anni sono fuori dai cataloghi dalle case editrici: dalle memorie di Camilla Cederna agli scritti di Giorgia Bocca, dalle opere di Brunella Gasperini a quelle di Umberto Simonetta, sono lavori legati alla città del capoluogo lombardo, che oggi risultano introvabili.

Raccolti sotto la collana Gli ebook della Sormani, è un’iniziativa nata nel 2013 in occasione del decennale della scomparsa di Oreste del Buono, di cui è stato ripubblicato il libro La vita sola, grazie al consenso dei suoi eredi, poiché gli organizzatori per l’evento si erano resi conto che la gran parte dei libri  scrittore erano fuori catalogo. Dalla ripubblicazione del volume ad oggi, il catalogo conta quasi una trentina di volumi e con il lockdown si è via via arricchita. Come spiega il direttore della biblioteca Stefano Parisi si tratta di “un’iniziativa di editoria civica”, in quanto la biblioteca, senza alcun scopo di scopro, cerca di stare  vicino ai cittadini regalando dei prodotti editoriali che, seppur dimenticati, meritano di essere rivisti e di essere conosciuti dalle generazioni più giovani e future.