Tre scrittrici e due scrittori: ecco i cinque finalisti dello Strega

Ecco il quintetto: Helena Janeczek, Marco Balzano, Sandra Petrignani, Lia Levi, Carlo D'Amicis. Nel 2003 l'ultima vittoria femminile con Melania Mazzucco

Il premio Strega

Il premio Strega

redazione 14 giugno 2018

Tre scrittrici e due scrittori. I voti arrivati alla Fondazione Bellonci hanno selezionato i cinque finalisti del Premio Strega 2018. Nell’ordine sono Helena Janeczek con il romanzo “La ragazza con la Leika” (Guanda) con 256 voti, Marco Balzano con “Resto qui” (Einaudi) che ha avuto 243 voti , Sandra Petrignani con “La corsara. Ritratto di Natalia Ginzburg” (Neri Pozza) con 200 preferenze, la vincitrice del Premio Strega giovani Lia Levi con “Questa sera è già domani” (edizioni e/o), 173 voti, quinto Carlo D'Amicis con “Il Gioco” con 151 preferenze.


L'ultima donna ad aver vinto lo Strega è stata Melania Mazzucco nel 2003 con il romanzo "Vita".
I votanti sono stati 660 e li ha proclamati finalisti la serata di mercoledì a casa Bellonci a Roma. Promuovono il premio la Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e Liquore Strega con il contributo della Camera di Commercio di Roma e in collaborazione con Bper Banca e Fuis.


Ha presieduto il seggio Paolo Cognetti, vincitore del Premio Strega 2017. Come spiega il sito, “la somma dei voti elettronici e delle schede cartacee, pari a 1719 (hanno votato 573 su 660 aventi diritto, 4 schede nulle), ha delineato la cinquina degli autori e dei libri finalisti”.



Il risultato “comprende i voti dei 400 Amici della domenica, di 40 lettori forti selezionati dalle librerie indipendenti italiane associate all’Ali e di 20 voti collettivi espressi dai circoli di lettura delle Biblioteche di Roma e da scuole e università, a cui si sono aggiunti, dallo scorso anno, 200 voti espressi da studiosi, traduttori e intellettuali italiani e stranieri selezionati da 20 Istituti Italiani di cultura all’estero, per un totale di 660 aventi diritto”.
La serata finale sarà il 5 luglio. Si terrà come sempre (salvo quando è stata all'Auditorium) nel ninfeo del Museo nazionale etrusco di Villa Giulia. Condurrà Eva Eva Giovannini, ospite Giampiero Mughini.