Covid19 come la guerra: la Biennale architettura rinviata al 2021, l’arte al 2022

Solo gli eventi bellici avevano imposto uno stop. L’ente veneziano conferma da settembre la mostra del cinema, i festival di teatro, musica contemporanea e danza

Gaggiandre. Foto di Andrea Avezzù. Courtesy La Biennale di Venezia

Gaggiandre. Foto di Andrea Avezzù. Courtesy La Biennale di Venezia

redazione 19 maggio 2020
di Ste. Mi.

Paragonare le conseguenze del Coronavirus alla guerra è del tutto fuori luogo (proviamo a dirlo ai sopravvissuti ai bombardamenti in Siria o al secondo conflitto mondiale), tuttavia solo il virus, come gli eventi bellici, ferma la Biennale di Venezia. L’ente comunica infatti che la mostra dell’architettura 2020, già rinviata da fine maggio a fine agosto, viene posticipata al 2021. Solo che l’anno prossimo era in calendario l’appuntamento con le arti visive che, quindi slittano al 2022. Restano in piedi la mostra del cinema, le Biennali di teatro, musica contemporanea e danza a settembre e ottobre.

Non tutto può ripartire. La 17esima Biennale Architettura “How will we live together?” curata da Hashim Sarkis avrebbe dovuto svolgersi ai Giardini e all’Arsenale dal 29 agosto al 29 novembre 2020 dopo il primo rinvio con apertura programmata a fine maggio e riducendosi a tre mesi. L’ente e il curatore hanno verificato che era impossibile mantenere l’appuntamento quest’anno per cui è rimandato al 2021, dal 22 maggio al 21 novembre, coprendo quindi sei mesi, come previsto prima del dilagare della pandemia. La Biennale Arte curata da Cecilia Alemani slitta dal 2021 all’anno successivo: anticipa l’apertura al 23 aprile 2022 (inaugurava a fine maggio) per chiudere il 27 novembre: sette mesi invece dei consueti sei.

“La decisione la Biennale Architettura è una presa d’atto dell’impossibilità di procedere - nei limiti di tempo prefissati – nella realizzazione di una mostra così complessa e di respiro mondiale, a causa del persistere di una serie di difficoltà oggettive dovute all’emergenza sanitaria internazionale in corso. Il perdurare di tale situazione fino a oggi ha compromesso definitivamente l’organizzazione della mostra nella sua completezza, pregiudicando la realizzazione, il trasporto e la presenza delle opere e di conseguenza la qualità della mostra stessa”, avverte la Biennale d’intesa con Hashim Sarki. “Abbiamo deciso di ascoltare coloro che, e sono la maggioranza, hanno richiesto il rinvio della Biennale di Architettura. Ho ricevuto molti messaggi che lo auspicavano”, fa sapere il presidente Roberto Cicutto.

Cinema, teatro, danza e musica confermati
Confermati gli appuntamenti con lo spettacolo: la 77esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica diretta da Alberto Barbera sarà dal 2 al 12 settembre; il 48esimo. Festival Internazionale del Teatro diretto da Antonio Latella si svolgerà dal 14 al 24 settembre; il 64esimo Festival Internazionale di Musica Contemporanea diretto da Ivan Fedele si terrà dal 25 settembre al 4 ottobre; il 14esimo. Festival Internazionale di Danza Contemporanea diretto da Marie Chouinard va in calendario dal 13 al 25 ottobre.

Il sito della Biennale