Studentesse africane e ragazzi di Scicli, incontri in rosso

Alla Casa delle culture-Mediterranean Hope e nello studio di Gianni Mania nel paese siciliano i ritratti di Andreu Reverter Sancho su chi deve migrare e chi resta

“Les panthères rouges", Andreu Reverter Sancho. Dal sito mediterraneanhope.com

“Les panthères rouges", Andreu Reverter Sancho. Dal sito mediterraneanhope.com

redazione 19 agosto 2018

A Scicli, nel ragusano, studentesse “pantere nere” si incrociano in fotografia con giovani del paese siciliano: la Casa delle culture-Mediterranean Hope (MH, la Federazione delle chiese evangeliche in Italia) e lo studio di Gianni Mania su Corso Mazzini ospitano fino al 31 agosto due mostre legate l’una all’altra.
Con “Les panthères rouges: fotografie per unire il Mediterraneo” il fotografo Andreu Reverter Sancho ritrae studentesse dell’Africa sub-sahariana che sono andate a Tunisi per studiare, mentre altri ritratti riprendono giovani di Scicli. Tutte le foto sono virate sul rosso che ha un significato sintetizzato dal sito
Un elemento che caratterizza le foto è il rosso: tutti i ritratti sono virati in questo colore dai molti significati sintetizzati così nel sito web. In primo luogo “il rosso simboleggia la passione e la spinta alla vita che conduce tanti giovani a intraprendere un lungo viaggio per migliorare le proprie condizioni di vita. Lo studio, il lavoro, la casa sono rossi come il tramonto che delinea l’orizzonte e la meta da raggiungere”. Non meno importante è un altro significato: “Spesso molti bambini che attraversano il Mediterraneo indossano una maglietta rossa. Il rosso è il colore che indica il pericolo e che richiama l’attenzione dei soccorritori. La vita di un bambino può dipendere anche da un colore”.



Cos’è Mediterranean Hope? È “un progetto sulle migrazioni della Federazione delle chiese evangeliche in Italia (Fcei), finanziato in larga parte dall' otto per mille della Chiesa evangelica valdese – Unione delle chiese metodiste e valdese” il cui sito web rende chiara la posizione, per esempio sulla Nave Diciotti che Salvini non fa sbarcare con i migranti a bordo in Italia: “L’osservatorio Fcei denuncia: le vittime sono sempre i migranti”.


Info sulla mostra: clicca qui