Storie del nostro tempo alla "Festa del racconto" a Carpi

Dal 23 al 27 maggio Lerner, De Gregorio, Serra, Clara Sanchez, Piccolo, Giordano, Mieli, Severgnini e altri nel paese modenese e comuni vicini

Piazza dei Martiri a Carpi

Piazza dei Martiri a Carpi

redazione 17 maggio 2018

Tra gli innumerevoli festival in giro per l’Italia, vale segnalare questo: Carpi nel modenese organizza per la tredicesima volta la “Festa del racconto” dal 23 al 27 maggio. Il tema di quest’anno? “Raccontare il corpo. Materia, pensiero, identità”. Avverte l’ufficio stampa: “Il programma che si snoda tra Carpi e i comuni di Campogalliano, Novi di Modena e Soliera, vedrà figure di spicco quali Kader Abdolah, Federico Buffa, Concita De Gregorio, Paolo Giordano, Paolo Mieli, Gad Lerner, Francesco Piccolo, Clara Sanchez e Beppe Severgnini”. Molti appuntamenti sono pensati per i più giovani.


Qualche appuntamento? L’apertura è mercoledì 23 maggio, alle 21 al Nuovo Cinema Teatro Italia di Soliera, dove Gad Lerner, accompagnato dall’editorialista de La Stampa Massimiliano Panarari, parlerà di “Se non un destino, c’è almeno un corpo di cui io possa ancora disporre? Lerner toccherà temi legati al mondo del lavoro odierno in Italia, dalla vicenda di Concetta Candido, protagonista del suo libro Concetta. Una storia operaia (Feltrinelli), che si è data fuoco all’Inps di Torino, alle altre proteste operaie”.


Giovedì 24 maggio, alle 21, in piazza Castello a Campogalliano, si terrà l’incontro con Marco Balzano, premio Campiello 2015 e finalista Premio Strega 2018. Titolo” Quando una comunità si racconta”.



Concita De Gregorio (venerdì 25 maggio, ore 18.30) nella tenda di piazza Re Astolfo a Carpi incontrerà il pubblico per “Princesa e altre regine. 20 voci per le donne di Fabrizio De André” (Giunti) dove la giornalista e scrittrice e altre 20 autrici re-immaginato le donne cantate da De André.


“Beate le bestie. Il mestiere di scrivere tra gli uomini e le mucche” è il reading di Michele Serra, venerdì 25 maggio, alle 20.30, al Teatro Comunale di Carpi.


Sabato 25 alle 15 Daria Bignardi, giornalista, autrice televisiva, già direttrice di Rai tre, dialogherà con Alessandra Tedesco, giornalista di Radio 24, partendo dal suo libro “Storia della mia ansia” (Mondadori).


Clara Sánchez (Carpi, piazza Re Astolfo, 17.30), parla del suo ultimo libro “L’amante silenzioso“. “Momenti di trascurabile (in)felicità” è il reading di Francesco Piccolo (Carpi, piazza Re Astolfo, 21).



Domenica 27 maggio (piazza Re Astolfo, ore 10) Paolo Mieli, storico, saggista ed ex direttore del Corriere della Sera dialoga con Pierluigi Senatore de “Il caos italiano. Alle radici del nostro dissesto”, ovvero “l’incapacità del popolo italiano di darsi una educazione civica a politica e di cercare una vera alternanza politica”. Alle 15.30 c’è Beppe Severgnini.


Paolo Giordano (piazza Re Astolfo, alle 17.00) - premio Strega e premio Campiello con La solitudine dei numeri primi – presenta “Divorare il cielo” (Einaudi), il suo nuovo romanzo. Alle 18.30 Kader Abdolah, scrittore di lingua olandese, perseguitato dal regime dello scià e poi da quello di Khomeini, rifugiato politico in Olanda dal 1988, parla di “Viaggio al centro dell’identità”. Alle 21 al Polo Artistico Culturale di Novi di Modena, interviene Enrico Deaglio.


Info: www.festadelracconto.it e sulla pagina Facebook Festa del Racconto.