Picasso danneggiato per sbaglio: chi è stato?

Christie's ritira dall'asta un quadro del 1943. Il New York Times: lo vendeva Wynn, che soffre di una malattia della vista e nel 2006 danneggiò un Picasso per errore

Il Picasso danneggiato

Il Picasso danneggiato

redazione 15 maggio 2018

Come vi sentireste se avevate danneggiato un Picasso da 70 milioni di dollari? Christie’s doveva battere all’asta il dipinto dell’artista “Le Marin” del 1943 in una vendita di arte impressionista e moderna in calendario oggi 15 maggio. Ma il quadro è stato danneggiato da qualcuno, involontariamente, alla mostra prima dell’asta ed è stato ritirato per essere restaurato. La casa d’aste come prassi dice il meno possibile, la riservatezza è il loro mestiere.
Chi ha danneggiato il dipinto? Christie’s tace. Scott Reyburn sul New York Times scrive che il cliente proprietario del quadro è Steve Wynn, imprenditore di casinò e presidente della Wynn Resorts fino a febbraio quando ha dovuto dimettersi per le accuse di molestie sessuali. Wynn, scrive la testata newyorkese, soffre di una malattia degenerativa della vista e nel 2006 danneggiò inavvertitamente la tela di Picasso “Le Rêve” con un gomito. Il quadro venne restaurato e venduto per 155 milioni di dollari. Christie’s ha ritirato dall’asta un altro dipinto di Picasso, “Femme au chat assise dans un fauteuil” del 1964, anche questo offerto in vendita da Lynn.


 

commenti