Italia Nostra: 44 monumenti vanno in malora, salviamoli

L'associazione mostra siti culturali in degrado o dimenticati da tutelare: ecco la lista completa

Oratorio degli Zanchi ad Arcugnano, Vicenza. Foto Italia Nostra

Oratorio degli Zanchi ad Arcugnano, Vicenza. Foto Italia Nostra

redazione 11 maggio 2018

Dal Santuario della Madonna dell’Adonai di Brùcoli (Siracusa) al borgo di Fogliano (Latina) al castello in provincia di Cuneo che rischia per smottamenti del terreno: Italia Nostra organizza domenica 13 per il secondo anno la “Giornata Nazionale Beni Comuni” segnalando, e denunciando, la situazione di siti che a detta delle sue sezioni sono in degrado, o ignorati o dimenticati dai più e dalle istituzioni, e invece vanno salvati. Si parla di quel “patrimonio culturale minore”, come recita la nota stampa, che tanto minore non è perché come viene ripetuto a ogni piè sospinto l’Italia non sono solo gli Uffizi, Venezia e Pompei, la cultura poggia su bellezze d’arte, architettura e ambientali diffuse ovunque, soprattutto nei piccoli luoghi.
Scrive l’associazione: “i nostri volontari coinvolgeranno i cittadini per sensibilizzarli sull’importanza di tutelare il nostro patrimonio culturale e paesaggistico minore.
Minore non per bellezza o valore culturale, ma perché dimenticato da restauri che privilegiano monumenti conosciuti, dai grandi eventi che rastrellano la maggior parte delle risorse finanziarie, dalle fondazioni che rispondono a logiche di convenienza, dalle campagne stampa che accendono i fari sui beni solo per i casi più eclatanti, ma, intanto, intorno a noi spariscono interi paesaggi a causa di politiche urbanistiche speculative, franano paesi, edifici storici sono rasi al suolo da calamità naturali e testimonianze del nostro passato crollano per mancanza di manutenzione”. È “un grido di allarme alle istituzioni centrali e locali, alla classe politica, ai mass media e ai cittadini” con la proposta di “un Piano Nazionale a favore dei monumenti abbandonati e degradati”.
I siti scelti dalle sezioni locali “saranno al centro di azioni di tutela, aperture straordinarie, pulizie, recuperi, attività scolastiche, conferenze, visite guidate, mostre, gite e gazebi – continua la nota - La seconda Giornata Nazionale dei Beni Comuni di Italia Nostra è parte della più articolata campagna della Lista Rossa, un elenco di segnalazioni dalle nostre sezioni ma anche da privati cittadini che continua a raccogliere e aggiornare uno schedario georeferenziato dei beni in pericolo in tutto il Paese”.


Di seguito, vi proponiamo l’elenco dei 44 appuntamenti nella sequenza e con le schede fornite da Italia Nostra ai media.



"1. Cortemilia (CN), Castello di Cortemilia, la sezione di Alba organizza insieme al Sindaco un incontro nell’ex Convento di San Francesco per fare il punto sulla situazione del complesso fortificato con torre duecentesca soggetta a smottamenti. Bene inserito nella Lista Rossa
2. Alessandria (AL), Monumento alla memoria della moglie e della figlia di Urbano Rattazzi, opera dello scultore Augusto Rivalta – la sezione di Alessandria organizza visita guidata e intervento sulla cancellata arrugginita che circonda il monumento.
3. Praia a Mare (CS), San Nicola Arcella – la sezione dell’Alto Tirreno e Cosentino organizza una pulizia delle dune che ospitano una folta colonia di gigli di mare, specie tutelata dalla Legge regionale a rischio costante di estirpamento a causa della pulizia meccanica della spiaggia. Il 20 maggio, gazebo in paese per sensibilizzare la popolazione e l’amministrazione.
4. Amelia (TR), Via Crucis e Chiesa di San Salvatore, la Sezione di Amelia coordinerà l’apertura straordinaria e una conferenza nella Chiesa sulle emergenze alto medievali presenti nel sito, per richiamare l’attenzione sullo stato di abbandono della Via Crucis del Monte San Salvatore, con 14 edicole sacre con formelle settecentesche di cotto raffiguranti le stazioni della passione di Cristo.
5. Brùcoli (SR), Area marina, la sezione di Augusta organizza una visita guidata al Santuario della Madonna dell’Adonai di Brùcoli e viaggio multimediale per la promozione dell’area marina protetta Brucoli – Agnone, con fondali e tratti di costa di rilevante interesse naturalistico.
6. Belluno (BL), Frazione di Castion, Chiesette di S.Anna, San Lorenzo di Modolo, di San Vigilio e al Troi e al Teatro del Mut, la Sezione di Belluno propone un circuito a piedi tra arte e natura nelle zone collinari di Modolo e Sossai, con tappe per visitare le chiesette e gli alberi monumentali, lungo il sentiero con antichi muretti a secco.
7. Bolzano (BZ), Borgo medievale di Glorenza, la Sezione di Bolzano programma una visita guidata del borgo perfettamente delimitato dalle sue mura cinquecentesche. La visita comprende anche la Chiesa di San Pancrazio, Chiesa di San Giacomo e il Monastero di San Giovanni (Unesco). Partenza da Bolzano con il treno sulla linea che passando da Merano giunge fino a Malles.
8. Civitanova del Sannio (IS), Montagnola Molisana, Strutture di architettura spontanea in ambiente montano: le “Casere” e le neviere, la Sezione di Campobasso e Isernia organizzano un evento di pulizia e il recupero per tutelare le strutture e la memoria storica di un particolare paesaggio. Con la partecipazione del Sindaco, del Polo Museale del Molise e dell’Università del Molise.
9. Rende (CS), Fabbrica di Laterizi Aletti, la sezione di Cosenza organizza un seminario sull’importanza di questo sito di archeologia industriale, caratterizzato dalla presenza di macchinari a vapore originali dell’epoca, con motrice, cilindri, caldaie e pompe (bene inserito nella Lista Rossa).
10. Crotone (KR), Stemmi imperiale e Viceregnale di Carlo V e di Don Pedro da Toledo, la Sezione di Crotone organizza un evento con le scuole elementari per sensibilizzare sullo stato di degrado degli stemmi inseriti nel bastione Don Pedro delle mura di cinta cinquecentesche del centro storico di Crotone, bene inserito nella Lista Rossa di Italia Nostra.
11. Faenza (RA), Capanna rustica del giardino di palazzo Milzetti, la Sezione di Faenza organizza un incontro pubblico cui seguiranno visita guidata e mostra per il recupero della fragile struttura di legno con tetto incannucciato con pregevoli decorazioni illusionistiche a tempera di gusto teatrale, opera di Romano e Tancredi Liverani (1851 ca.).
12. Carassai (AP), Rocca di Monte Varmine, la Sezione di Fermo organizza la visita della Rocca medioevale, del cimitero attiguo, della Chiesa di Sant’Angelo in Vado e delle circa 40 case coloniche quasi tutte in rovina.
13. Castell’Arquato (PC), Centro storico - la Sezione di Fiorenzuola d’Arda organizza una visita guidata per far conoscere il borgo antico di impianto medievale. Inoltre vuole richiamare l’attenzione su una passerella ciclo-pedonale ad elevato impatto paesaggistico.
14. Forlì (FC), Palazzo del Merenda, la sezione di Forlì per l’occasione apre lo scalone, i saloni della Pinacoteca Civica e la Quadreria Piancastelli chiusi da anni a causa dell’incuria e organizza visite guidate in collaborazione con il Comune di Forlì e Assessorato alla cultura
15. La Spezia (SP), Isola di Palmaria, sito Unesco - la Sezione di La Spezia vuole favorire la valorizzazione dell’isola con un progetto di sviluppo sostenibile e partecipato, per informazioni chiamare 338-8373559.
16. Cinque Terre (SP), Muretti a secco e terrazzamenti - la Sezione di La Spezia presenta la mostra del 29 giugno “Paesaggio Terrazzato” e organizza un dibattito per salvare e tutelare i muretti a secco dei pendii e i terrazzamenti dei comuni di Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Vernazza e Monterosso.
17. Fogliano (LT), Borgo di Fogliano, la Sezione di Latina allestisce un gazebo in sito per rappresentare ai numerosi turisti i gravissimi problemi che interessano il borgo, inserito nella Lista Rossa di Italia Nostra.
18. Lentini (SR), Ex Monastero della SS. Trinità e S. Marziano, la sezione di Lentini coordinerà un intervento volto a far conoscere ai cittadini il Monumento e allo stesso tempo per farli partecipare attivamente al riordino e alla sistemazione dei locali da molto tempo abbandonati al degrado.
19. Massa Marittima (GR), frazione di Tatti, Antica strada vicinale Tatti - Montemassi, la Sezione di Maremma Toscana organizza un’escursione di 15 km (tempo di percorrenza circa di 8 ore) per sensibilizzare i cittadini sul valore delle strade vicinali, bene comune a rischio usurpazione, sdemanializzazione e distruzione.
20. Matera (MT), Chiesa rupestre di Madonna di Monteverde e suoi giardini terrazzati - la sezione di Matera organizza pulizia, passeggiata ed eventi culturali nel complesso rupestre, risalente al XVII sec. edificato su preesistenze più antiche, attualmente abbandonato all’incuria.
21. Arcugnano (VI), Oratorio degli Zanchi e Oratorio dei Calvi, la sezione di Medio Basso Vicentino organizza un’apertura straordinaria dell’oratorio Zanchi, piccolo gioiello ed esempio purissimo di barocco. Per l’oratorio Calvi è prevista un’opera di sensibilizzazione tramite comunicati stampa e lettere alle autorità denunciando l’avanzato stato di degrado.
22. Milano (MI), Ex Piazza d'Armi, la Sezione di Milano organizza con il gruppo denominato “Le Giardiniere” una manifestazione per far conoscere le qualità paesaggistiche di un’area di 35ettari a bosco e prati denominata ex Piazza d’Armi, integrata dalla storica presenza di strutture militari quali la Caserma Santa Barbara, l’Ospedale e i magazzini.
23. Noto (SR), Sito Archeologico di Noto Antica, la Sezione di Noto organizza un’apertura straordinaria delle parti chiuse e non fruibili del sito, grazie anche alla collaborazione di diverse associazioni locali, per sensibilizzare le istituzioni a favore della valorizzazione dell’area archeologica.
24. Novara (NO), Expo Risorgimento e Museo Storico "Aldo Rossini”, la Sezione di Novara organizza visite guidate con ingresso gratuito ai due musei in pericolo rispettivamente di sfratto e in fase di riqualificazione. Sabato 12 maggio convegno pubblico “Una nuova vita per i musei novaresi”.
25. Bolognano (PE), Complesso industriale ex Montecatini di Piano d’Orta, la Sezione di Pescara organizza un seminario su questo sito, esempio di archeologia industriale dove esigenze contrastanti tra tutela dei manufatti, bonifica e sviluppo sembrano intersecarsi in modo emblematico.
26. Pisa (PI), Chiesa e Convento di San Francesco, la Sezione di Pisa organizza una conferenza per rinnovare gli appelli affinché si intervenga per riparare il tetto pericolante e le numerose infiltrazioni che rischiano di compromettere gli affreschi e gli arredi di questa imponente chiesa tardo-gotico, costruita da Giovanni di Simone nella seconda metà del XIII secolo, sito inserito nella Lista Rossa di Italia Nostra
27. Roma (RM), Via Appia Antica, i volontari della sezione di Roma saranno presenti nei siti di Priscilla, Massenzio, Sant’Urbano e Capo di Bove per le visite guidate in occasione dell’annuale giornata dedicata alla Regina Viarum (Appia Day), lungo il percorso archeologico dell’Appia Antica.
28. Lecce (LE), Porto Cesareo, Torre Lapillo e Torre Chianca, la Sezione di Salento Ovest organizza visita guidata delle torri, del litorale e delle relative importanti valenze storico culturali. Il 20 maggio l’attività termina con la pulizia dei fondali e della costa, in collaborazione con l’area marina protetta Porto Cesareo e il Comune.
29. Lecce (LE), Chiesa S. Maria della Nova e/o della Natività della Vergine, la Sezione di Salento Ovest organizza l’apertura straordinaria di questa chiesa recentemente restaurata grazie all’impegno della Curia, nell’attesa di trovare un accordo con la diocesi per assicurarne la futura fruibilità al pubblico.
30. Pontecagnano Faiano (SA), Convento Benedettino di Faiano, la Sezione di Salerno organizza un incontro per spingere il Comune a riprendere i lavori di restauro di questo Convento Benedettino risalente all’anno 1000, avviati con fondi europei ma fermi da tre anni.
31. Sinis Cabras (OR), Terme di Domu'e Cubas, la Sezione di Sinis Cabras organizza la visita guidata presso il sito di età tardo romana comprendente vari ambienti termali. Già oggetto di pulizie da rifiuti e erbacce e ripristino di recinzioni da parte della sezione.
32. Siracusa (SR), Chiesa del Collegio dei Gesuiti - La Sezione di Siracusa reitererà il presidio davanti alla Chiesa del Collegio dei Gesuiti, non essendo ancora stato avviato il cantiere
per la messa in sicurezza dell'Edificio. Nel corso del presidio del 2017 furono raccolte centinaia di firme inviate all’Assessore Regionale.
33. Torino (TO), Manifattura Tabacchi di Torino e Cotonificio ex Fimit, Borgo Regio Parco, la Sezione di Torino organizza una visita-passeggiata attorno al vasto complesso di archeologia industriale sostanzialmente ancora integro benché abbandonato, di cui si vuole sollecitare l’uso pubblico.
34. Ala (TN), Chiesa di Santa Cecilia a Chizzola, la Sezione di Trento organizza un incontro e l’apertura straordinaria dell’edificio romanico, decorato da importanti affreschi databili ai primi due decenni del secolo XIV, probabilmente di pittore veronese, per promuovere la raccolta fondi per dare inizio al recupero delle decorazioni pittoriche.
35. Troia (FG), Centro storico della Città, la Sezione di Troia organizza gazebo informativo e visite guidate del centro storico a rischio degrado, esempio di impianto medioevale su preesistente viabilità romana e Traiana. Nel pomeriggio Forum sui centri storici dei monti Dauni meridionali.
36. Budoia (PN), Ferrovia Pedemontana Gemona - Sacile, la sezione di Udine organizza, in concomitanza della settimana della Cultura Friulana, un itinerario culturale nei luoghi della ferrovia storica, recentemente riaperta al traffico e ai treni turistici grazie anche all’impegno di Italia Nostra.
37. Sant’Arcangelo di Romagna (RN), Convento di Santa Caterina e Barbara - la sezione di Valmarecchia organizza: “Orti aperti di maggio” con apertura straordinaria e visita guidata al convento, all’orto e all’ipogeo.
38. Monteodorisio (CH), Museo Archeologico del Vastese e Borgomuseo al Castello di Monteodorisio la Sezione di Vasto organizza visite guidate in collaborazione con il Comune e Parsifal Società Cooperativa. Altre visite guidate ed eventi si svolgeranno il 4, 5 e 12 maggio.
39. Lago Maggiore e Lago di Orta (VCO), Isola di S. Giulio, Isola Bella, Isola Madre e Isola Pescatori, la sezione di Verbano Cusio Ossola, in collaborazione con la sezione di Novara, rilanciano il progetto di valorizzazione delle isole dei due laghi sub alpini, laghi di Orta e Maggiore, proponendo il riconoscimento di sito tutelato dall’Unesco.
40. Venezia (VE), Isola Lazzaretto nuovo e Isola Lazzaretto vecchio, la Sezione di Venezia organizza l’apertura straordinaria al pubblico con visite guidate delle antiche strutture per favorire la realizzazione di un Museo dedicato alla Laguna e alla città.
41. Mirano (VE), Giardini Storici comunali, la Sezione di Venezia sarà presente alla Villa Belvedere e Villa XXV Aprile a Mirano, dalle 10,00 alle 18,30 per sensibilizzare sul valore storico e culturale dei Parchi Storici.
42. Albano Vercellese (VC), Chiesa della SS. Trinità, la Sezione di Vercelli – Valsesia organizza una conferenza stampa e visite guidate della chiesa romanica, con affreschi absidali del XV secolo, per preparare un progetto di scavi dell’impianto della precedente chiesa antica e contemporaneamente sistemare il pavimento attuale.
43. Valeggio sul Mincio (VR), Villa Zamboni, la Sezione di Verona organizza la visita guidata di questa tipica residenza di villeggiatura della nobiltà veronese del XVIII secolo, con pregevoli dipinti murali, dalla quale si gode della vista del Castello Scaligero.
44. Venosa (PZ), Sala del Trono del Castello, la Sezione di Vulture - Alto Bradano organizza un convegno sui seguenti beni del territorio: Castello di Monteserico a Genzano, la Casa del Diavolo a Lavello, l’Agro Venosino e Via Appia Regina Viarum".


 


 


 

commenti